Logo ImpresaCity.it

Istat: in calo a ottobre i prezzi alla produzione dell'industria

Prezzi produzione: ad ottobre industria -0,1% e costruzioni -0,1% su mese; -0,7% su trimestre precedente.

Redazione Impresacity

A ottobre 2019 i prezzi alla produzione dell’industria si stimano in lieve diminuzione sul mese precedente (-0,1%); su base annua, si registra una flessione più marcata (-3,0%). A dirlo sono gli ultimi dati Istat.
Sul mercato interno i prezzi alla produzione rimangono invariati rispetto a settembre 2019 e diminuiscono del 4,1% su base annua. Al netto del comparto energetico la dinamica congiunturale è nulla mentre l’incremento tendenziale è pari allo 0,4%.Sul mercato estero la variazione congiunturale registra una diminuzione dello 0,1% (-0,1% per l’area euro, stazionaria per l’area non euro). Su base annua si registra un aumento dello 0,2%, sintesi di variazioni positive in entrambe le aree (+0,1% per l’area euro, +0,2% per l’area non euro).
Nel trimestre agosto-ottobre 2019 si stima una flessione dei prezzi alla produzione nell’industria pari allo 0,5% sul trimestre precedente; la dinamica congiunturale dei prezzi è negativa sul mercato interno (-0,8%) e lievemente positiva su quello estero (+0,1%).
Il settore manifatturiero che presenta la diminuzione tendenziale più ampia dei prezzi alla produzione è la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati per tutti e tre i mercati (-9,8% sul mercato interno, -11,3% sul mercato estero area euro e -14,4% su quello area non euro). Segnali positivi, in particolare, si registrano per l’industria farmaceutica (+2,0% sul mercato interno e +1,0% sulla zona euro).
A ottobre si stima una lieve diminuzione congiunturale dei prezzi alla produzione delle costruzioni per “Edifici residenziali e non residenziali” (-0,1%), in flessione (-0,8%) anche su base annua. L’indice di prezzo delle “Strade e Ferrovie” diminuisce dello 0,1% in termini congiunturali e dello 0,5% in termini tendenziali.
Nel terzo trimestre 2019 si stima che l’indice totale dei prezzi alla produzione dei servizi diminuisca dello 0,7% sul trimestre precedente ed aumenti dello 0,3% su base annua. Il settore che registra l’aumento tendenziale più ampio è quello del trasporto marittimo e costiero (+5,2%); la flessione tendenziale più ampia si rileva per i servizi di telecomunicazione (-6,3%).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 28/11/2019

Tag:

Speciali

Webinar

Smart working e OpenShift:

Speciale

Il Made in Italy del cloud