Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita: presentate 153 domande

Chiuso lo sportello del bando per le agevolazioni agli interventi per ricerca e sviluppo. Rimane aperto lo sportello relativo al settore “Calcolo ad alte prestazioni”.

Mercato e Lavoro
Si è chiuso ieri, al termine del primo giorno di apertura, lo sportello per la presentazione delle domande per richiedere le agevolazioni previste dal bando per i progetti di ricerca e sviluppo nei settori “Agrifood”, “Fabbrica intelligente” e “Scienze della vita”, coerenti con la Strategia nazionale di specializzazione intelligente.Sono state presentate 153 proposte progettuali, da parte di imprese che svolgono attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria.In particolare:
  • 89 per il settore “Fabbrica intelligente”;
  • 32 per il settore “Agrifood”;
  • 32 per il settore “Scienze della vita”;
Gli investimenti in ricerca e sviluppo attivabili sono complessivamente pari a 1.451.455.639 euro a fronte di agevolazioni richieste per 711.580.694 euro, che superano l’ammontare di risorse stanziate a favore degli Accordi per l’Innovazione dall’intervento agevolativo previsto dal decreto ministeriale 2 agosto 2019.
Rimane, invece, aperto lo sportello per la presentazione delle proposte relative al settore “Calcolo ad alte prestazioni”, per il cofinanziamento delle proposte progettuali delle imprese italiane selezionate nei bandi europei, in corso di emanazione, dall’impresa comune di elaborazione elettronica di elevata prestazione (EuroHPC).
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori