Il parere di Brother

Risponde Lorenzo Matteoni, Senior Manager Marketing di Brother Italia

Trasformazione Digitale
D.- Quali sono le nuove esigenze in ambito Sanità e come vengono soddisfatte dai vendor? 
R. - Una migliore assistenza al paziente: è questo il grande obiettivo del settore Healthcare, un mondo altamente specializzato che necessita di soluzioni specifiche e integrabili in ogni contesto sanitario, in grado di fornire una maggiore efficienza operativa per offrire ai pazienti un servizio di massima qualità. Raggiungere questo obiettivo è la prerogativa delle soluzioni Brother, che da anni opera a stretto contatto con i professionisti che quotidianamente gestiscono la sicurezza del paziente, l’iter terapeutico, la gestione efficace delle risorse a disposizione, dai materiali di consumo ai farmaci corretti, al controllo delle scorte e dei costi. Le soluzioni Brother rispondono alle esigenze di chi ogni giorno svolge un ruolo principale nell’assistenza sanitaria, con questi vantaggi: valutare le opzioni in tempo reale, prendere decisioni più informate direttamente al punto cura, semplificare flussi di lavoro e processi amministrativi, coordinare e gestire la cura del paziente, proteggerne i dati velocizzando il passaggio verso una trasformazione digitale dell’assistenza.
 

D. - Quali le best practice e gli esempi di eccellenza più significativi?
R. - Un esempio di questa trasformazione sono le stampanti per braccialetti identificativi, che consentono l’immediato e facile accesso ai dati del paziente, direttamente al punto cura, per prendere la migliore e tempestiva decisione. Le stampanti della serie 2000 sono nate per migliorare il flusso di informazioni in ambito sanitario attraverso la stampa di etichette di altissima qualità e per aiutare a mantenere elevati gli standard di sicurezza e tracciabilità nel mondo clinico. Queste stampanti consentono infatti agli operatori sanitari di stampare ovunque si trovino, rapidamente e in modalità wireless: in laboratorio, in farmacia, alla reception o presso il letto del paziente.
 

Non solo. Anche quando si tratta di primo soccorso è fondamentale poter usufruire di opportune dotazioni tecnologiche: avere sulle ambulanze tablet, laptop e stampanti permette di velocizzare il processo di trasferimento delle informazioni cliniche dei pazienti e le fasi di accettazione nelle strutture di cura. In questo caso è necessario avere delle specifiche accortezze: la mobilità di autoambulanze e automediche impone l'utilizzo di dispositivi dall'ingombro particolarmente ridotto e molto robusti, con minimo impatto dal punto di vista dell’alimentazione e interfacciabilità via wireless. Nel caso delle stampanti, per esempio, è preferibile la tecnologia termica diretta, come quella della gamma PJ, adatta alla produzione di documentazioni cartacee a bordo dei mezzi di soccorso perché permette di stampare in movimento senza rischiare perdite di toner o di inchiostro.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Obiettivo PMI Italiane

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori