Logo ImpresaCity.it

Istat: crescita disomogenea del Pil tra Nord e Sud

Pil 2018: +0,8% nel Nord-ovest, +1,4% nel Nord-est, +0,8% al Centro, +0,4% nel Mezzogiorno. L’occupazione a livello nazionale è aumentata dello 0,9%.

Redazione Impresacity

Nel 2018 il Prodotto interno lordo, misurato in volume, ha segnato, a livello nazionale, un aumento pari allo 0,9%. Lo dice l'Istat nel suo Report sulla stima preliminare del Pil e dell’occupazione nelle ripartizioni territoriali per l’anno 2018.
Le stime preliminari indicano che la crescita è risultata, come di consueto, piuttosto disomogenea sul territorio. Da un lato si è registrato un aumento sensibilmente superiore alla media nazionale nel Nord-est (+1,4%), e dall’altro una crescita molto più modesta nel Mezzogiorno (+0,4%); Nord-ovest e Centro, con incrementi dello 0,8%, hanno segnato una dinamica vicina a quella nazionale.
L’occupazione (misurata in termini di numero di occupati), che a livello nazionale è aumentata dello 0,9%, presenta a livello territoriale dinamiche più omogenee rispetto a quelle del prodotto interno lordo. L’aumento maggiore si osserva nelle regioni del Nord-est (+1,1%), sia le regioni del Nord-ovest, sia quelle del Centro registrano una crescita dello 0,9% in linea con la media nazionale mentre quelle del Mezzogiorno segnano un incremento poco più contenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 26/06/2019

Tag:

Speciali

Download

Gestire la sicurezza alla convergenza tra IT e OT

Speciali

La sanità alla prova della trasformazione digitale