Business con la Russia, segnali di ripresa

21 miliardi per l’Italia, +5%. Si importa gas e si esporta manifatturiero. Prime Milano, Siracusa, Pavia, Roma, Messina e Ancona.

Mercato e Lavoro
Milano è protagonista nelle relazioni economiche tra Italia e Russia. L’import export con la Russia vale 1.7 miliardi per Milano, 4.3 miliardi per la Lombardia e 21.4 miliardi per l’Italia. Lo dicono i dati elaborati al 2018 dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e da Promos Italia, l’agenzia nazionale per l’internazionalizzazione del sistema camerale.
Si importa soprattutto gas, un settore in forte crescita e si esportano prodotti manifatturieri. Al primo posto Milano con 1,7 miliardi di scambi nel 2018, seguita da Siracusa con 1,4 miliardi, Pavia con 1,1 miliardi, Roma con 1 miliardo, Messina con 589 milioni, Ancona con 516 milioni, Verona con 461 milioni. Tra le prime anche Bologna, Vicenza, Cagliari, Brescia, Treviso, Udine, Reggio Emilia, Venezia, Varese.
"Siamo ancora lontani dal recuperare i valori registrati prima delle sanzioni - dichiara Alessandro Gelli, Direttore di Promos Italia - ma evidenziamo un'inversione di tendenza rispetto al biennio critico 2015-2016. Alcuni comparti strategici delle nostre relazioni commerciali con la Russia, come i macchinari e il tessile, stanno facendo registrare una timida ripresa. È necessario - conclude Gelli - continuare a dare impulso a questo trend attraverso azioni mirate a supporto delle imprese".
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori