Milano: fino a 6 mila euro di contributo per sviluppare il proprio export digitale

Dalla Lombardia parte un terzo dell’export italiano, 15,5 miliardi, +11,4%. L’elettronica di consumo segna un +51,9%.

Mercato e Lavoro
La Camera di Commercio Milano Monza Brianza Lodi ha pubblicato la nuova edizione del bando con contributi alle micro e piccole medie imprese per lo sviluppo dell’export digitale con finanziamenti per interventi destinati a sostenere l'accesso e il consolidamento delle imprese sulle piattaforme internazionali di vendita online (B2B, B2C, ecommerce, marketplace, smart payment).
Il bando è a sportello e ha una dotazione finanziaria complessiva di 130mila euro. Prevede contributi a fondo perduto pari al 60% dei costi ammissibili fino all’importo massimo di 6mila euro a fronte di un investimento minimo di 5mila. Le domande possono essere presentate esclusivamente on-line fino a esaurimento delle risorse e comunque entro e non oltre le ore 14 di giovedì 14 novembre.
Le imprese partecipanti al bando usufruiranno dei servizi gratuiti prestati da Promos Italia, in collaborazione con l’Aice, Associazione italiana commercio estero (Confcommercio) per le attività di: primo orientamento sull’utilizzo degli strumenti digitali; export check up per l’individuazione dei mercati esteri; digital assessment. Il valore dei servizi gratuiti assegnati è di 3.000 euro.
L’export lombardo di prodotti innovativi vale 15,5 miliardi, un terzo del totale italiano. In crescita dell’11,4%. Milano, con la metà del totale regionale è seguita da Varese, Monza e Brianza e Lodi. In un anno crescono soprattutto Cremona (+42,7%), Lodi (+31,5%) e Mantova (+31%).
I prodotti lombardi più esportati sono i medicinali e preparati farmaceutici (5,4 miliardi, +13,3%) e le apparecchiature per le telecomunicazioni (1,9 miliardi, +36,7%). L’elettronica di consumo segna un +51,9%.
Milano prima in Italia per: prodotti farmaceutici di base (26,8% del totale, +5,7%), medicinali (18%, +39,8%), computer e unità periferiche (27,4%), elettronica di consumo (14,5%, +4,5%), strumenti di misurazione (16,5%), di irradiazione ed elettromedicali (19,7%). Varese eccelle a livello nazionale per aeromobili, veicoli spaziali e relativi dispositivi (28%, +26,2%), Monza Brianza per componenti elettronici e schede elettroniche (30%, +8,1%) e Lodi per apparecchiature per le telecomunicazioni (27,1%, +77,5%).
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori