Logo ImpresaCity.it

Terni: 200mila euro per le imprese che investono nei giovani, nel digitale e nell'export

Uno dei bandi finanzia l’acquisto di tecnologie e di macchinari in ambito 4.0 oltre ai servizi di formazione e consulenza.

Redazione Impresacity

Forte iniezione di liquidità per le imprese di Terni. In totale la Camera di Commercio ha reso disponibili oltre 200mila euro in contributi per le piccole e medie imprese della provincia che investiranno nel digitale, nell’internazionalizzazione o sosterranno progetti di alternanza scuola lavoro.
Per accedere ai fondi la 
Camera di commercio di Terni ha pubblicato tre diversi bandi. Si chiamano bando voucher digitali, voucher alternanza e bando internazionalizzazione.
Il bando più “sostanzioso” è quello da 76mila euro riservato alle aziende che hanno ospitato o ospiteranno studenti delle scuole secondarie superiori in percorsi di alternanza scuola lavoro nel 2019. Ingenti i contributi riconosciuti ad ogni singola imprese, raddoppiati rispetto all’edizione del 2018. Da 1 a 2 studenti l’Ente erogherà 1.600 euro, 2.000 euro se l’azienda ospiterà da 3 a 5 studenti e 3.000 dai 5 studenti in su. Tutti i percorsi dovranno svolgersi nell’anno 2019, dal 1 gennaio fino al 02/12/2019.
Per le imprese che vogliono aprirsi ai mercati esteri, la Camera di commercio di Terni ha messo a punto il bando internazionalizzazione. Ci sono 70mila euro disponibili.  Oltre alla partecipazione a manifestazioni fieristiche di rilevanza internazionale in Italia e all’estero, novità di questo bando, tra le spese ammissibili,  anche le spese che le imprese sostengono per certificare i propri prodotti o proteggere il marchio di impresa nei Paesi esteri. Termine per la presentazione delle domande il 31/12/2019.
Resta anche per il 2019 e si rafforza l’impegno dell’Ente sul fronte del sostegno alla digitalizzazione delle imprese. Aumentano infatti le risorse a disposizione fino a  66mila euro. Il bando voucher finanzia l’acquisto di tecnologie e di macchinari in ambito 4.0 oltre ai servizi di formazione e consulenza. I voucher saranno erogati per un massimo di seimila euro ad impresa e le domande potranno essere presentate fino al 15 luglio 2019. Per aiutare le Pmi a muovere i primi passi nell’economia digitale, la Camera di Commercio ha anche istituito il Punto Impresa Digitale, dove un digital promoter offre gratuitamente una valutazione del livello di maturità digitale della propria impresa attraverso un assessment guidato, oltre a fornire informazioni su quanto riguarda l’Impresa 4.0.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 30/05/2019

Tag:

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy