Logo ImpresaCity.it

Start up innovative: 10 mila imprese in Italia, boom a Milano

La maggior parte opera nei servizi avanzati, informatici e produzione software, a seguire ricerca e sviluppo. Una su cinque è controllata da giovani under 35.

Redazione Impresacity

Crescita esponenziale per le start up innovative in Italia che sfiorano le 10mila unità a febbraio 2019, con Milano che si colloca in vetta alla classifica italiana, confermandosi città a elevato tasso di innovazione con il 20% circa delle start up innovative del Paese.
Secondo i dati diffusi dall’Ufficio Studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi in un dossier aggiornati a febbraio 2018 nel capoluogo lombardo sono 1.728 le giovani imprese iscritte nell’apposita sezione del Registro Imprese, 1.840 considerando il territorio aggregato di Milano Monza Brianza Lodi, in aumento del 25% rispetto al 2018: in quest’area sono localizzati i tre quarti delle start up innovative lombarde, il 19% di quelle italiane. La Lombardia è la regione più popolosa con 2.463 unità.
In tutta Italia il numero delle start up innovative è cresciuto in modo esponenziale dal 2012 al 2015, per poi avere una fase di assestamento ma sempre con aumenti significativi fra il 2016 e il 2018. Nell’ultimo anno nuovo significativo incremento con un +25%.
Un quinto delle start up innovative è controllato da giovani under 35 (2000 in tutta Italia, 342 nell’area di Milano Monza Brianza Lodi) quota che acquista ancora maggiore rilevanza se si considera che nell’universo locale delle società di capitale il 5% circa può essere definito giovanile.
A livello nazionale il 14 % delle start up innovative è ad alto valore tecnologico; più nel dettaglio, sono i servizi avanzati a prevalere, la produzione di software e i servizi informatici; seguono le attività legate alla ricerca scientifica e sviluppo. Fra le startup industriali, a imporsi sono sempre i settori a media e alta tecnologia, come la fabbricazione di computer, apparecchiature elettroniche e macchinari.
Guardando al contributo occupazionale, a livello nazionale sono 3.914 le start up con addetti dichiarati. In generale si tratta di imprese di piccole dimensioni, l’80% conta meno di 4 addetti, mentre lo 0,5% ne conta più di 50 (4 imprese in valore assoluto a Milano, 14 in tutta Italia). Da considerare che la maggioranza di queste imprese non dichiara nessun addetto (spesso sono gli stessi soci/fondatori a prestare attività lavorativa all’interno dell’azienda).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 28/05/2019

Tag:

Speciali

Download

Gestire la sicurezza alla convergenza tra IT e OT

Speciali

La sanità alla prova della trasformazione digitale