Logo ImpresaCity.it

Pil ancora in calo: ora l'Italia è in recessione tecnica

Nel IV trimestre 2018 Pil -0,2% sul trimestre precedente e +0,1% in un anno. L'Istat sottolinea che, per ritrovare un calo simile, si deve risalire al quarto trimestre 2013, quando il Pil segnò un -0,2%.

Redazione Impresacity

Nel quarto trimestre del 2018 l'Istat stima che il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, sia diminuito dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e sia aumentato dello 0,1% in termini tendenziali.
La variazione congiunturale è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto nel comparto dell’agricoltura, silvicoltura e pesca e in quello dell’industria e di una sostanziale stabilità dei servizi.
Dal lato della domanda, vi è un contributo negativo della componente nazionale (al lordo delle scorte) e un apporto positivo della componente estera netta.
Nel 2018 il Pil corretto per gli effetti di calendario è aumentato dello 0,8%. La variazione annua del Pil stimata sui dati trimestrali grezzi è invece pari all’1% (nel 2018 vi sono state tre giornate lavorative in più rispetto al 2017).
La variazione acquisita per il 2019 è pari a -0,2%.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 31/01/2019

Tag:

Speciali

speciali

I tanti volti del backup in cloud

speciali

Backup & Storage 2019