Logo ImpresaCity.it

Inps: assunzioni in aumento ma è boom per domande di disoccupazione

Nel primi otto mesi dell’anno si conferma anche l’aumento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato (+119.000).

Redazione Impresacity

Secondo gli ultimi dati dell'Osservatorio sul precariato dell'Inps, complessivamente le assunzioni, riferite ai soli datori di lavoro privati, nel periodo gennaio-agosto 2018 sono state 5.046.000: sono aumentate del 7,0% rispetto allo
stesso periodo del 2017. In crescita risultano tutte le componenti: contratti a tempo indeterminato +3,1%, contratti a tempo determinato +6,5%, contratti di apprendistato +12,5%, contratti stagionali +4,1%, contratti in somministrazione
+12,3% e contratti intermittenti +7,3%.
Nel primi otto mesi dell’anno si conferma l’aumento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato (+119.000), che registrano infatti un fortissimo incremento rispetto al periodo gennaio-agosto 2017 (+62,5%).
Nel medesimo periodo risultano in contrazione, invece, i rapporti di apprendistato confermati alla conclusione del periodo formativo (-17,3%). Tale flessione può essere legata alla scadenza nel 2018 del triennio formativo degli apprendisti assunti nel 2015, anno in cui, a causa della possibilità di utilizzo dell’esonero triennale, le assunzioni in apprendistato hanno registrato una notevole riduzione rispetto agli anni precedenti.
Le cessazioni nel complesso sono state 4.160.000, in aumento rispetto all’anno precedente (+10,5%): a crescere sono le cessazioni di tutte le tipologie di rapporti a termine, soprattutto contratti intermittenti e in somministrazione, mentre diminuiscono quelle dei rapporti a tempo indeterminato (-3,7%).
Nei primi otto mesi del 2018 sono stati incentivati 78.287 rapporti di lavoro con i benefici previsti dall’esonero triennale strutturale per le attivazioni di contratti a tempo indeterminato di giovani (Legge n. 202 del 27/12/2017): 42.148 riferiti ad assunzioni e 36.139 relativi a trasformazioni a tempo indeterminato. Il numero dei rapporti incentivati è pari al 7,0% del totale dei rapporti a tempo indeterminato attivati.
Nel periodo gennaio-agosto 2018, nel settore privato, si registra un saldo, tra assunzioni e cessazioni, pari a +886.000, inferiore a quello del corrispondente periodo del 2017 (+951.000).
Infine ad agosto sono arrivate all'Inps 114.925 domande per sussidio di disoccupazione tra Naspi, Aspi, mini Aspi, mobilità e Discoll con un aumento dell'8,5% rispetto ad agosto 2017. Lo si legge sull'Osservatorio Inps sulla cassa integrazione. 
Pubblicato il: 19/10/2018

Tag:

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce