Confcommercio su clima di fiducia: "Peggior stato di salute dell'economia"

Confcommercio: "Soprattutto sul versante imprenditoriale le percezioni testimoniano un rallentamento della produzione".

Mercato e Lavoro
"Il ridimensionamento della fiducia, registrato ad agosto, sia sul versante delle famiglie che delle imprese rappresenta un altro indizio preoccupante sullo stato di salute dell'economia": questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati diffusi dall'Istat.
"Soprattutto sul versante imprenditoriale, nel quale la dinamica della fiducia è correlata a quella dell'attività economica, le percezioni – continua la nota - testimoniano un rallentamento della produzione e, in particolare nell'ambito manifatturiero, emergono segnali di accumulo di scorte. Molto negative restano le valutazioni attuali e le attese nel piccolo commercio al dettaglio".
"Per le famiglie - conclude l'Ufficio Studi - l'accelerazione dell'inflazione, di natura prevalentemente esterna, impatta negativamente sul potere d'acquisto contribuendo a determinare il profilo incerto del sentiment dei consumatori".
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori