Logo ImpresaCity.it

Innovazione, la Regione Campania mette a disposizione delle Pmi 10 milioni di euro

La Regione Campania ha previsto una serie di contributi per sostenere l'attuazione di processi di innovazione da parte delle micro-imprese e le Pmi attive sul territorio.

Redazione Impresacity

Regione Campania ha stanziato 10 milioni di euro a sostegno delle micro-imprese, Pmi, reti d’impresa e reti d’impresa con personalità giuridica impegnate nei processi ad alta innovazione.
La misura (Decreto Dirigenziale n. 130 del 06/07/2018), finanziata attraverso il Por Fesr 2014/20 (Azione 3.5.2 "Supporto a soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI, coerentemente con la strategia di smart specialization, con particolare riferimento a commercio elettronico, cloud computing, manifattura digitale e sicurezza informatica”), sostiene nello specifico tutte quelle azioni che possono rendere un’impresa più moderna, efficiente e tecnologicamente competitiva.
Sono ammessi a finanziamento i seguenti interventi:
  • implementazione ed applicazione dei risultati (tecnologie, prototipi, brevetti, ecc.) della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale nel processo produttivo;
  • implementazione di tecnologie open source;
  • servizi di e-commerce (e-commerce business-to-business e business-to-consumer);
  • manifattura digitale;
  • tutte le soluzioni che favoriscano l’evoluzione di un sistema di manifattura digitale;
  • sviluppo di soluzioni ICT;
  • sviluppo di sistemi di sicurezza informatica;
  • condivisione e sviluppo di tecnologie open source e di sistemi ICT;
  • soluzioni tecnologiche innovative:
  • ERP (Enterprice Resource Planning),
  • CRM (customer relationship management),
  • business intelligence,
  • business analytics commercio elettronico,
  • sicurezza informatica e cloud computing;
  • soluzioni ed applicazioni digitali secondo il paradigma dell’Internet of Things.
La quota finanziabile per ogni singolo progetto va da un minimo di 50mila a un massimo di 150mila euro e comunque non oltre il 70% dell’investimento complessivo previsto. Per le reti d’impresa con personalità giuridica sono finanziabili interventi per complessivi 750mila euro e comunque non oltre 150mila euro per ogni singola impresa aderente.La valutazione delle domande avverrà mediante la procedura a sportello (ordine cronologico e criteri minimi della qualità progettuale).
La procedura è attiva sulla piattaforma: http://sid2017.sviluppocampania.it.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 23/08/2018

Tag:

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito