Logo ImpresaCity.it

Consumi, Confesercenti: le famiglie intaccano i risparmi

L’analisi dell’Ufficio Economico Confesercenti: "Più potere d’acquisto e calo delle tasse binomio imprescindibile per la crescita".

Redazione Impresacity

“Il quadro tratteggiato dall’Istat ci restituisce l’immagine di un Paese in cui cittadini ed imprese vivono ancora nell’incertezza. Reddito e potere d’acquisto degli italiani sono fiacchi – sottolinea Confesercenti in una nota – la domanda interna è strutturalmente debole e le famiglie per far fronte alle spese per consumi vanno ad intaccare i risparmi. A questo si aggiunge il dato sull’inflazione di giugno, in discreta accelerazione rispetto a maggio (1,4%) risultato in gran parte spiegato da cause esterne quali l’aumento dei beni energetici non regolamentati (+9,4%) e dai rincari per gli acquisti quotidiani, più che legato ad una qualche vivacità effettiva dei consumi”.
“Dal nostro mercato interno, infatti, si genera quasi l’80% del PIL: se questo non riparte ben difficilmente miglioreranno le performance economiche del Paese, per riportare il livello della crescita del Pil in linea con l’Europa. Più potere d’acquisto alle famiglie e minore pressione fiscale per le imprese rappresentano il binomio imprescindibile per rafforzare la ripresa e puntare su una decisa crescita del Paese, a partire dal disinnesco delle clausole di salvaguardia dell’IVA”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 02/07/2018

Tag:

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy