Logo ImpresaCity.it

Banche: nel 2017 investiti 300 milioni per sicurezza operazioni digitali

ABI: "Aumenta l’impegno del mondo bancario nella lotta ai crimini informatici attraverso iniziative di formazione del personale, campagne di sensibilizzazione per la clientela e presidi tecnologici".

Redazione Impresacity

Nel 2017 le banche italiane hanno investito oltre 300 milioni di euro per garantire alla clientela “operazioni” digitali ancora più sicure. I clienti retail vittime di frode sono stati solamente lo 0,0018% del totale di quelli che operano su home banking, pari ad uno su 55 mila.

Secondo lo studio ABI Lab sulla sicurezza on line, con l’affermarsi del digitale, sempre più rilevante nelle abitudini di cittadini e imprese, per le banche risulta fondamentale attuare attività di sensibilizzazione e formazione non solo per la clientela, ma anche per il personale bancario. In particolare, nel 2017 le azioni si sono concentrate maggiormente sulla formazione del personale specialistico addetto alla sicurezza (per il 75% delle banche intervistate), e del personale di filiale (per il 67,9%) per la relazione diretta con la clientela e la relativa assistenza offerta in caso di anomalie.

Sul tema della sensibilizzazione verso la clientela sui rischi del cybercrime lo studio sottolinea che le banche italiane hanno sviluppato campagne attraverso il portale di Internet Banking (per il 96% delle banche rispondenti), attraverso le informative presso le filiali (per il 74,1%), le informative contrattualistiche (per il 59,3%), le informative sulle App dei dispositivi mobili (per il 37%) e quelle via e-mail (per il 33%) e si sono fatte promotrici di collaborazioni intersettoriali, come il CERTFin – CERT Finanziario Italiano (Computer Emergency Response Team).
Pubblicato il: 28/06/2018

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud