Logo ImpresaCity.it

Sono le aziende Technology, Media e Telco le più premiate in Borsa

Un’analisi di Valebo evidenzia una crescita nei settori TMT. In Italia spiccano tra le altre Reply, Cad IT e Saes Getters 

Edoardo Bellocchi

Sono i settori tecnologia, media e telecomunicazioni, indicati spesso come TMT, a guidare la crescita delle aziende quotate in Borsa, e la regola vale anche in Italia. Una ricerca realizzata da Valebo, società specializzata in valutazioni aziendali, che ha preso in esame i corsi con cui le azioni delle aziende europee dei settori tecnologia, media e telecomunicazioni vengono scambiati in Borsa, ha mostrato come nell’ultimo semestre, da ottobre 2017 ad aprile scorso, i multipli con cui sono stati trattati i titoli di queste aziende abbiano registrato un generale aumento, con valutazioni che superano la soglia di 20 volte il margine operativo lordo (EBITDA), al lordo dell’indebitamento finanziario (EV). 

In linea di massima, osservando i vari segmenti”, fa notare Martino Zamboni, Partner di Valebo, “emerge una tendenza generale da parte degli investitori a riconoscere un prezzo più alto rispetto all’EBITDA per le aziende che operano nei segmenti software e servizi invece che per quelle attive nell’hardware”. “La nostra analisi”, prosegue Nicola Agnoli, Partner di Valebo, “ha esaminato i prezzi con cui le aziende europee vengono scambiate nei principali mercati regolamentati europei, mettendoli in relazione con i risultati di bilancio e identificando il ‘moltiplicatore’ che gli investitori sono disponibili a riconoscere alle aziende”.  

Tra i segmenti esaminati, spiccano quello dei Servizi IT, i cui multipli sono cresciuti rispetto al semestre precedente dell’8,6 per cento. In questo ambito, la migliore società italiana è Reply, che ha fatto registrare un EBITDA margin del 13,1 per cento contro il 7,9 medio del segmento, e un multiplo EV/EBITDA del 15,3x in linea con quello medio. Il segmento Software ha invece fatto registrare valutazioni di 21,8 volte il margine operativo lordo. In questo segmento, l’italiana CAD IT ha fatto registrare una valorizzazione di 24,2 volte l’EBITDA. Il segmento Strumenti e apparecchiature elettroniche fa registrare, per il 50 per cento delle aziende, una valorizzazione tra 10 e 20 volte il margine operativo lordo: qui il campione italiano è Saes Getters, valorizzata 17,4 volte l’EBITDA rispetto a una media del settore di 13 volte. 

Infine, il segmento dei Media, costituito da 157 società, 21 delle quali sono italiane: si tratta di un settore particolarmente diversificato in cui, oltre alle aziende operative negli ambiti editoria, servizi televisivi e servizi pubblicitari, rientrano anche le squadre di calcio, tra le quali Juventus, Roma e Lazio. Sempre in questo settore sono presenti Vivendi, Sky, Mediaset e Rai Way, oggetti recenti di diverse operazioni di mercato. Nel semestre preso in esame, il valore medio attribuito alle aziende di questo segmento, è cresciuto a 12 volte l’EBITDA rispetto all’11,4 registrato nel semestre precedente. La migliore performance in Italia è quella di Mondo TV, che il mercato valorizza 24,1 volte il margine operativo lordo, come dire il doppio rispetto alla media del mercato.
Pubblicato il: 06/06/2018

Tag:

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce