Logo ImpresaCity.it

Numeri in crescita per l’ottava edizione di SPS Italia

Il bilancio della manifestazione parla chiaro: espositori a più 9,5 per cento e visitatori a più 6 per cento confermano la rilevanza di un appuntamento clou per la trasformazione digitale dell’industria manifatturiera 

Anche nel 2019, l’appuntamento è sempre per maggio, dal 28 al 30. E viste le premesse dell’ottava edizione di SPS Italia, svoltasi la scorsa settimana, non è difficile prevedere un successo anche per la nona edizione. Esattamente 35.188 visitatori, con una crescita del 6 per cento sul 2017, e 808 espositori, con un più 9,5 per cento sull’anno precedente, hanno riconfermato SPS Italia come il luogo giusto dove confrontarsi sui temi più sfidanti dell’industria di domani. 

Tre intensi giorni di applicazioni innovative, dalle quali è emerso il saper fare che accomuna costruttori e fornitori di tecnologia. Ma senza dimenticare il ruolo delle competenze e degli skill necessari alla trasformazione dell’industria: seminari, convegni e area cultura 4.0 hanno rappresentato un punto distintivo di questa edizione insieme al Digital District. Le tecnologie del digitale hanno trovato casa a SPS Italia, che è sempre più un riferimento per la trasformazione digitale dell'impresa, dall’automazione al cloud passando per l’intelligenza artificiale. 

Al taglio del nastro hanno presenziato tra gli altri il Ministro delle Finanze dell'Assia Thomas Schäfer, il Presidente e CEO di Messe Frankfurt Wolfgang Marzin e l’Amministratore Delegato Messe Frankfurt Italia Donald Wich, che ha espresso grande soddisfazione: "La tre giorni di incontro e confronto con l’industria italiana ha confermato le aspettative con una crescita di partecipazione in linea con quella degli spazi e del numero di aziende espositrici. I risultati rafforzano ulteriormente la posizione di SPS Italia come primo e unico riferimento sul territorio per la convergenza tra il mondo della produzione e quello delle tecnologie IT. Non più soltanto il luogo dove fare relazione e scoprire le ultime novità tecnologiche del settore ma sempre più una grande piattaforma di opportunità e aggiornamento”.  

Anche Fabrizio Scovenna, Presidente di Anie Automazione, si è espresso in termini più che positivi: “Grazie a un’importante ripresa degli investimenti per il piano Impresa 4.0, abbiamo realizzato nel settore automazione una crescita del 13,5 per cento in un anno, con un fatturato che vola verso i 5 miliardi di euro. Il nostro comparto sta diventando strategico per la trasformazione del manifatturiero italiano verso il futuro. Restiamo il secondo mercato in Europa dopo la Germania, e nel mondo siamo dietro solo a Stati Uniti e Cina. Quello dell’automazione è un settore in grande salute, che si basa ampiamente anche sull'esportazione, questo ha aiutato i nostri brillanti risultati. Manifestazioni come questa servono ad affrontare al meglio le sfide del futuro". 
Pubblicato il: 28/05/2018

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud