Logo ImpresaCity.it

Kaspersky Lab sposta i datacenter in Svizzera

Parte dell'infrastruttura Kaspersky si sposta dalla Russia alla Svizzera, per dare maggiore trasparenza sulle procedure di analisi dei dati

Redazione Impresacity

Kaspersky Lab ha comunicato che sposterà in Svizzera parte della sua infrastruttura dedicata allo sviluppo software e all'analisi dei dati raccolti dai suoi anti-malware nel mondo, dando maggiore concretezza alla Global Transparency Initiative annunciata qualche tempo fa. Sinora si sapeva che la software house russa avrebbe creato in Svizzera un suo Transparency Center, questa nuova decisione riguarda invece alcune attività "core" di Kaspersky e assume una particolare importanza dopo che anche il Governo danese, come in precedenza quello USA, ha da poco deciso di eliminare il software Kaspersky dalle proprie reti considerandolo un potenziale pericolo.

In sintesi, la decisione di Kaspersky prevede la creazione di un datacenter in Svizzera, vicino Zurigo, che sarà completato a cavallo tra la fine di quest'anno e inizio 2019. In questo nuovo datacenter saranno ricevuti, memorizzati e analizzati i dati raccolti dai software antivirus installati dagli utenti di molte regioni del mondo: Europa, Nord America, Australia, Giappone, Sud Corea e Singapore. Gli utenti delle altre aree del globo faranno ancora riferimento all'infrastruttura di Kaspersky Lab che si trova in Russia.

Nel datacenter di Zurigo saranno spostate, già dalla fine di quest'anno, anche le attività di "software assembly" che portano alla produzione dei software della casa russa. Le operazioni di "assemblaggio" in questo caso riguardano due flussi: quello che a partire dal codice sorgente produce i software finali e quello che genera i database con le "firme" dei malware da identificare. Entrambi i prodotti - software e database - saranno firmati digitalmente prima di essere distribuiti, in modo da rilevare subito eventuali modifiche non autorizzate.

kaspersky software assembly
Le attività svolte dal nuovo datacenter svizzero saranno supervisionate da un organismo indipendente, non-profit, che ne garantirà la correttezza. Non si specifica cosa sia questo nuovo organismo perché i suoi dettagli sono ancora in fase di discussione, si capisce però che la sua attività potrebbe anche estendersi alla certificazione dei processi di sicurezza di altre realtà.

Insieme al nuovo datacenter, Kaspersky collocherà in Svizzera anche il già noto Transparency Center. Si tratta di una facility in cui i partner Kaspersky e non ben specificati "stakeholder governativi" potranno esaminare il codice sorgente di Kaspersky, i suoi aggiornamenti software e le regole per la rilevazione delle minacce.
Pubblicato il: 15/05/2018

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud