Logo ImpresaCity.it

Router più protetti via software con il SDK di F-Secure

La società finlandese mette a disposizione di operatori e vendor di networking il kit di sviluppo software della soluzione di connettività Sense

Redazione Impresacity

Proteggere i dispositivi connessi a Internet, che sono ormai nell’ordine dei miliardi alla luce dell’esplosione dell’IoT. È quello che si propone F-Secure, offrendo la propria soluzione Sense per la sicurezza delle case connesse direttamente ai produttori di router e ai provider in versione software, nella sua declinazione Connected Home Security.

Connected Home Security di F-Secure integra funzionalità di sicurezza di rete e nel cloud, sicurezza router e protezione dell’endpoint, e sfrutta le capacità del router WiFi Sense  per la protezione contro malware, phishing e tracciamento online, e protegge i dispositivi smart contro gli attacchi informatici.

Già disponibile, la soluzione Connected Home Security permette ai produttori di router e agli operatori di integrare il kit di sviluppo software, il SDK, di Sense nei loro stessi router, offrendo le funzionalità di sicurezza di Sense in modo semplice e veloce a una larga base di utenti. L’offerta può anche includere la sicurezza per l’endpoint e e altre soluzioni, in modo che i provider possano personalizzare ulteriormente i loro servizi con funzionalità aggiuntive.

L'offerta Connected Home Security può anche comprendere valutazioni di sicurezza di componenti software o hardware di un provider o di un produttore di router. Secondo Andrea Barisani, Head of Hardware Security di F-Secure, per proteggere le case connesse occorre proteggere i router più ampiamente diffusi che raramente sono anche sicuri. “I router sono uno dei più comuni dispositivi connessi a Internet presenti nelle abitazioni, ma non sono sempre costruiti con la sicurezza in mente fin dall’inizio. Il nostro team di hardware security ha un’ampia esperienza nel testare router domestici o per lo small office, e ogni volta siamo riusciti a trovare falle di sicurezza e ultimamente anche a migliorare la loro sicurezza”, ha concluso Barisani.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 11/05/2018

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy