Logo ImpresaCity.it

Cortex, prosegue la sfida di ARM nei confronti di Intel

Pur mantenendo lo stesso consumo energetico il nuovo processore ARM offre prestazioni del 40% superiori rispetto al precedente modello

Con l’introduzione del nuovo processore Cortex A-12, creato per essere utilizzato nel segmento midrange degli smartphone, quello compreso, secondo quanto affermato dall’azienda britannica, nella fascia di prezzo compresa tra i 200 e i 350 dollari, si rinnova la competizione con Intel.
Pur mantenendo lo stesso consumo energetico il nuovo processore ARM offre prestazioni del 40% superiori rispetto al precedente modello Cortex A-9. Secondo quanto dichiarato, il comparto midrange dovrebbe rappresentare per il 2015 circa mezzo miliardo del volume di vendita complessivo degli smartphone, e continuare ad assicurare ad ARM l’attuale share di mercato, valutata nell’ordine del 90%.
Interessanti prospettive vengono inoltre intraviste nell’emergente e futuribile mercato dei dispositivi wearable, come i Google Glasses. Quello dei wearable rappresenta un’opportunità che non deve essere sottostimata. Per quanto ancora sia una frontiera tecnologica del tutto sconosciuta, al centro di una ricerca evolutiva che non si ancora quale impatto reale possa produrre nel corso del breve e medio periodo, è importante sin da questo momento essere in grado di concepire processori in grado di ottimizzarne l’utilizzo. Insomma, la competizione si gioca non soltanto guardando alla domanda attuale, ma prevedendo il possibile futuro. Ed è questo ciò che sta facendo ARM.
La domanda è se l’azienda britannica riuscirà a mantenere la leadership di mercato acqusita nel corso di questi ultimi cinque anni. Per Intel contrastare l’egemonia di ARM è un fattore decisivo per la propria sostenibilità futura. Gli investimenti degli gigante americano si stanno intensificando e la linea di processori Atom di nuova generazione introdotta lo scorso mese ne è una chiara testimonianza.
Pubblicato il: 03/06/2013

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud