Istat: nel quarto trimestre 2017 calano i profitti delle imprese, ma crescono gli investimenti

La quota di profitto delle società non finanziarie, pari al 41,5%, è diminuita di 0,2 punti percentuali rispetto al trimestre precedente.

Mercato e Lavoro
La quota di profitto delle società non finanziarie, definito come rapporto tra investimenti fissi lordi e valore aggiunto a prezzi base, nel quarto trimestre 2017 è stato pari al 22%, segnando un aumento di 0,8 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 1,1 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2016. Lo rende noto l'Istat nella sua indagine su reddito delle famiglie e profitti delle società. 

Gli investimenti fissi lordi delle società non finanziarie hanno segnato invece un aumento del 4,3% in termini congiunturali e dell'8,4% in termini tendenziali.

Più in generale, nel periodo considerato il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dello 0,6% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,5%. Di conseguenza, la propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è stata pari all'8,2%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. A fronte di una variazione dello 0,4% del deflatore implicito dei consumi, il potere d'acquisto delle famiglie è cresciuto rispetto al trimestre precedente dello 0,2%.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori