Confcommercio su inflazione: normalizzazione solo in prossimi mesi

Confcommercio: "Bisognerà attendere i prossimi mesi per avere conferma di ritorno stabile dei prezzi a dinamiche superiori all'1%"

Mercato e Lavoro
"La lieve ripresa dell'inflazione, seppure legata in parte a fattori stagionali (trasporti e attività ricettive) e ad aumenti una tantum (tabacchi), potrebbe preludere ad un ritorno alla normalità delle dinamiche inflazionistiche. Bisognerà, comunque, attendere i prossimi mesi per avere conferma di ritorno stabile dei prezzi a dinamiche superiori all'1%": questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio alle stime dell'inflazione a marzo diffuse dall'Istat secondo le quali l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,4% su base mensile e dello 0,9% su base annua (da +0,5% di febbraio).
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori