Logo ImpresaCity.it

Studio: le imprese italiane più puntuali nei pagamenti

Secondo lo studio della società Cribis sono in aumento le aziende che pagano entro i termini (37,3% a dicembre 2017 contro 35,6% a fine 2016), con un conseguente calo delle imprese con ritardo superiore ai 30 giorni (10,5% a dicembre 2017 contro 12,3% a fine 2016).

Redazione Impresacity

L'ultima analisi dello Studio Pagamenti Cribis presenta uno scenario incoraggiante per le imprese italiane: in aumento le aziende che pagano entro i termini (37.3% a dicembre 2017 contro 35.6% a fine 2016) con un conseguente calo delle imprese con ritardo superiore ai 30 giorni (10.5% a dicembre 2017 contro 12.3% a fine 2016). Il dato relativo ai ritardi gravi è particolarmente positivo e migliora le previsioni per il futuro: dopo il forte aumento che si è verificato tra il 2013 e il 2014 infatti, quest'anno si è attestato al 10.5%, tornando ai livelli del 2012.

A livello regionale il Nord-Est si conferma l'area dove ci sono le imprese più affidabili, con il 46.1% di queste che paga con regolarità i fornitori, mentre i ritardi gravi sono solo il 6.4%. Maggiori difficoltà invece per le aziende dell'area Sud e Isole dove la media dei pagamenti puntuali è il 24%. Il Veneto è la regione più virtuosa (47.5% di puntualità) seguita da Emilia-Romagna e Lombardia.

Tra i settori si distingue quello dei servizi finanziari, con il 48.2% delle imprese che paga alla scadenza, bene anche le imprese del settore industriale e produttivo. Per quanto riguarda il commercio al dettaglio invece, l'effetto della crisi si fa sentire più che in altri settori con una quota di ritardi gravi superiore al 16%.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 09/02/2018

Tag:

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito