Logo ImpresaCity.it

Banche: Unimpresa, da 487 grandi imprese 19 miliardi di sofferenze

Il rapporto dell'associazione sui 170,2 miliardi di finanziamenti non ripagati. Ad appena il 4,33% dei clienti (56.322 soggetti, sia imprese sia famiglie, su un totale di 1.301.545 clienti problematici) è riconducibile il 68,58% delle sofferenze bancarie (116,74 miliardi); 18,7 miliardi di sofferenze sono a carico di soli 487 soggetti, lo 0,04% del totale.

Autore: Redazione Impresacity

Le sofferenze delle banche sono legate ai prestiti di importi rilevanti e non rimborsati: in totale, quasi il 70% dei finanziamenti non ripagati da famiglie e imprese si riferisce, infatti, a crediti superiori a 500.000 euro. Sul totale delle sofferenze pari a 170,2 miliardi di euro, 116,7 miliardi sono relativi a finanziamenti oltre il mezzo milione di euro erogati ad appena 56.322 soggetti, il 4,33% dei clienti “problematici” degli istituti; 18,7 miliardi di sofferenze sono a carico di soli 487 soggetti (si tratta di grandi gruppi imprenditoriali), lo 0,04% del totale.
Lo rileva il rapporto del Centro studi di Unimpresa “Sofferenze bancarie divise per dimensione dei prestiti” secondo il quale sul 95,67% dei clienti (più di 1 milione di soggetti), che hanno prestiti da 250 euro a 500.000 euro, pesa solo il 31,42% delle sofferenze (53 miliardi).Secondo l’analisi dell’associazione, basata su dati della Banca d’Italia aggiornati a settembre 2017, il 68,58% delle sofferenze delle banche, cioè 116,7 miliardi su 170,2 miliardi complessivi relativi ad aziende e famiglie, è relativo a finanziamenti superiori a 500.000 euro.
Ad appena il 4,33% dei clienti (56.322 soggetti, sia imprese sia famiglie, su un totale di 1.301.545 clienti problematici) è riconducibile il 68,58% delle sofferenze bancarie (116,7 miliardi).
Nel dettaglio, 15,03 miliardi di sofferenze (8,83%) si riferiscono a finanziamenti da 500.000 euro a 1 milione, erogati a 25.160 soggetti (1,93%); 24,6 miliardi (14,50%) si riferiscono a prestiti da 1 milione fino a 2,5 milioni, concessi a 18.821 clienti (1,45%); 20,9 miliardi (12,31%) sono relativi a crediti da 2,5 milioni a 5 milioni, erogati a 7.104 clienti (0,55%); 37,2 miliardi (21,89%) si riferiscono a finanziamenti da 5 milioni a 25 milioni, concessi a 4.750 soggetti (0,36%); 18,7 miliardi (11,04%) sono legati a prestiti superiori a 25 milioni erogati a 487 clienti (0,04%).
Pubblicato il: 30/01/2018

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

MWC 2018

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source