Voucher digitalizzazione, dal 30 gennaio le domande

Fino a 10 mila euro per le micro, piccole e medie imprese. Tra le spese ammissibili: sviluppo di soluzioni di e-commerce e formazione qualificata nel campo ICT del personale.

Mercato e Lavoro
Dal 30 gennaio è possibile presentare le domande per i voucher per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese.
Le spese ammissibili devono essere riferite all’acquisto di software, hardware o servizi che consentano il raggiungimento delle seguenti finalità:

a) miglioramento dell'efficienza aziendale;
b) modernizzazione dell'organizzazione del lavoro;
c) sviluppo di soluzioni di e-commerce;
d) connettività a banda larga e ultralarga;
e) collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
f) formazione qualificata nel campo ICT del personale.

Ogni impresa può beneficiare di un unico voucher fino a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.
Le risorse disponibili sono pari a 100 milioni di euro.
Nell'ambito della dotazione finanziaria complessiva è prevista una riserva destinata alle imprese che hanno conseguito ilrating di legalità.

Per maggiori informazioni: Voucher per la digitalizzazione delle Pmi.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori