Logo ImpresaCity.it

DataCore migliora le soluzioni storage software defined

Continuità operativa a prova di guasto, un’infrastruttura capace di ripararsi da sola, l’orchestrazione dei container e replica su cloud ibrida

Autore: Redazione

Software Defined Storage, Datacore aggiorna con la versione Psp7 Sansymphony e Hyperconverged Virtual San, aggiungendo funzionalità di mirroring su distanza metropolitana e a percorso multiplo per migliorare l’elevata disponibilità e aumentare la resilienza.

Sono presenti anche capacità di auto-riparazione che consentono operatività aziendale e accesso ai dati senza interruzioni. I clienti possono così garantire alte prestazioni e ridondanza a elevata disponibilità, non solo dopo la perdita di un sistema, ma è possibile continuare a erogare servizi anche con due fault. Questo significa costi ridotti e migliore uptime delle applicazioni, con conseguente diminuzione del tempo necessario alle eventuali operazioni di ripristino.

George Teixeira, fondatore e CEO di DataCore, ha affermato: "Per noi la filosofia software-defined è uno strumento di modernizzazione, nonché il ponte verso la trasformazione digitale che unisce tecnologie vecchie e nuove, rendendo invisibili alle applicazioni da cui le organizzazioni dipendono i sottostanti cambiamenti.

Datacore ha ampliato anche l’integrazione con le Api enterprise Rest; incluso nuove procedure guidate per semplificare e automatizzare l’implementazione dell’infrastruttura iperconvergente con Vmware vSphere e aggiunto il supporto alla collaborazione per orchestrare container differenti (compresi i Kubernetes) su un cluster di server. Un insieme di funzionalità che semplifica l’automatizzazione e l’interoperabilità con i servizi Web e cloud. Gli amministratori della virtualizzazione, inoltre, possono ottenere il pieno controllo delle risorse di storage da una singola console di gestione e offrire supporto aggiuntivo alle tecnologie DevOps per accelerare la trasformazione.

Infine, Psp7 comprende il supporto esteso all’uso di Microsoft Azure, dei server Windows 2016 e delle soluzioni di cloud ibrido. Datacore Cloud Replication, disponibile sul marketplace della nuvola di Microsoft, consente alle aziende di trarre più facilmente vantaggio da Azure per mettere in funzione un sito remoto destinato alla replica. Il tutto mantenendo comunque la gestione unificata dello storage tra cloud privato, privato e infrastruttura on-premise.
Pubblicato il: 23/10/2017

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

MWC 2018

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source