Logo ImpresaCity.it

Nec MultiSync E222W

Un display con diagonale di 22" pensato per le aziende, caratterizzato da una buona qualità di visualizzazione generale e da una particolare attenzione ai consumi e alle emissioni dannose per l'ambiente.

Daniele Preda

Nec MultiSync E222W è un display per le realtà aziendali dove è richiesta un’ampia superficie visibile e una risoluzione di lavoro che permette di gestire facilmente programmi multifinestra e applicativi grafici base. Si tratta di un monitor con diagonale di 22” e una matrice da 1.680x1.050 punti, dotata di un dot pitch di 0,282 mm e capace di restituire immagini luminose, particolari precisi e nitidi.

nec-multisync-e222w-3.jpg

Esteticamente lo schermo è realizzato con materiali plastici di colore nero, con uno chassis compatto e una cornice di appena 16 mm, che ne consente un uso anche in configurazioni dual-monitor, affiancandone un secondo modello identico. La struttura prevede la possibilità di ruotare lo schermo in modalità Pivot, per gli impaginatori e i grafici disegnatori. Grazie al sistema brevettato Nec ErgoDesign è disponibile un supporto di sostegno regolabile in altezza, con un’escursione di 110 mm, che semplifica il posizionamento sulla scrivania e migliora l’ergonomia d’uso generale.

[tit:Specifiche]Lo schermo offre una buona uniformità delle immagini, anche se non si tratta di un display appositamente studiato per la visione di film e per giocare.
nec-multisync-e222w-4.jpgIl contrasto nativo è comunque al di sopra della media, con un valore di 1.000:1, che consente di beneficiare di colori intensi per la visualizzazione di elementi grafici e fotografie.

La luminosità tipica è di 300 cd/m2, con un angolo di visione orizzontale di 176° e 170° per l’asse verticale, particolare che consente una buona qualità di visualizzazione anche da parte di più utenti simultaneamente, anche per chi osserva il pannello da una posizione molto angolata.

Il tempo di risposta dichiarato, pari a 5 ms, consente di minimizzare l’effetto scia e garantisce un buon livello di dettaglio dei soggetti in movimento, sia lavorando con grafica in real-time, sia visualizzando un film DVD o BD. Questo monitor dispone di due ingressi, uno di tipo VGA e uno DVI e consente il collegamento simultaneo di due PC. Mancano invece i diffusori sonori.

[tit:Ecologia]Nec, da sempre attenta all’impatto ambientale dei propri prodotti, distribuisce monitor compatibili con gli standard RoHS e con consumi contenuti. Questo display ha infatti un assorbimento tipico di 40 W, mentre abilitando la funzione ECO, è possibile passare a un consumo di soli 28 W senza ridurre significativamente la qualità delle immagini. In fase di stand-by i consumi sono invece inferiori a 1 W. Decisamente interessante la disponibilità di un menu completo e facile da gestire, tramite il piccolo stick direzionale, e che offre diverse possibilità di configurazione.

nec-multisync-e222w-5.jpg

Abilitando il sistema ECO Mode, il monitor impone una luminosità massima del 70% e, parallelamente allo slider di selezione della luminosità, viene riproposto un selettore che mette in evidenza l’impatto in termini di emissione di CO2, per informare e sensibilizzare l’utente. Nec MultiSync E222W adotta inoltre il sistema IPM o Intelligent Power Manager, un meccanismo automatico che consente di risparmiare energia, passando a schemi di power saving quando lo schermo è acceso ma non viene utilizzato.

nec-multisync-e222w-6.jpg

Un apposita voce del menu OSD mette in evidenza il risparmio in atto, espresso in Chilogrammi di CO2 e rilevato in tempo reale in base alle impostazioni scelte dall’utente. Nec calcola l’impatto di Co2 dei propri monitor adottando un algoritmo proprietario, nella fattispecie, questo modello ha un impatto annuale operativo di circa 36,7 Kg di CO2, mentre per la sua realizzazione ne sono prodotti 26,8 Kg.
Pubblicato il: 07/10/2009

Tag:

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce