Logo ImpresaCity.it

Canon i-SENSYS LBP5050n

Una compatta e silenziosa stampante laser a colori destinata all'utenza agli uffici di piccole dimensioni. Grazie all'interfaccia di rete e al software dedicato, l'installazione e la gestione in un gruppo di lavoro viene sensibilmente semplificata.

Daniele Preda

Canon i-SENSYS LBP5050n è una stampante per team composti da pochi utenti all'interno della stessa azienda. Si tratta di una soluzione laser a colori con velocità di stampa piuttosto contenute, 12 ppm in B/N e solo 8 a colori. Si indirizza dunque a quegli ambienti dove è richiesto un prodotto facile da mantenere, silenzioso e capace di riprodurre stampe a colori di buona qualità. Il carico di lavoro mensile dichiarato è di 25.000 pagine, segno che la compatta LBP5050n può sopportare anche impegnative sessioni di stampa. Tra le peculiarità di questo modello, una qualità con risoluzione nativa di 600x600 DPI, che raggiunge però un dettaglio effettivo di 9.600x600 DPI sfruttando il sistema Canon Automatic Image Refinement. Per quanto riguarda la stampa, LBP5050n dispone di 16 MByte di memoria residente e utilizza il linguaggio proprietario CAPT (Canon Advanced Printing Technology), compatibile con gli ambienti Windows e MacOS. 

canon-i-sensys-lbp5050n-1.jpg

Il cassetto di carico della carta è alloggiato nella parte inferiore ed è piuttosto limitato, con 150 fogli più uno da inserire nello slot multifunzione frontale, che può accettare diversi formati e differenti tipi di buste. Questo modello può infatti trattare carta comune da ufficio, riciclata, pesante, patinata ed etichette, nei formati dall’A4 a B5, A5 fino alle buste B5, COM10, ai formati personalizzati (da 60 fino a 230 g/m2). 

La manutenzione è molto semplice, i toner sono ordinatamente disposti in un apposito cassetto estraibile che ne consente la sostituzione in modo rapido, anche per i meno esperti. Le cartuccie previste per questo modello sono di tipo All-Inclusive e contengono i toner “S” di nuova formulazione, il tamburo e il sistema di pulizia, garantendo nel tempo la qualità di stampa. Anche l’installazione in rete è semplificata, grazie al sistema Canon “Point and Print” e alla configurazione IP automatica. 

L’attenzione alle tematiche ambientali è alta e naturalmente Canon si dimostra al passo coi tempi. I consumi elettrici sono più bassi rispetto alla media e sono compresi tra i 210 W e i 258 W durante la stampa, mentre lo standby si attesta a circa 16 W (in modalità sleep 8 W). Grazie alla totale assenza di ventole, LBP5050n si è inoltre dimostrata molto silenziosa, con 48 dB(A) di pressione sonora durante la stampa e praticamente inudibile a riposo.
Pubblicato il: 29/09/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud