Logo ImpresaCity.it

Adobe aggiorna l'offerta Creative Cloud

Sono una decina le nuove funzioni di Adobe Photoshop che gli utenti possono oggi scaricare. L'azienda ha reso disponibile anche una nuova versione di Creative Cloud dedicata ai team, ulteriori funzioni per il design di siti mobile e Creative Cloud Connection, per la sincronizzazione del desktop e la condivisione collaborativa.

Lorenza Peschiera

Adobe Systems ha aggiornato la propria offerta Adobe Creative Cloud, servizio su abbonamento che consente agli utenti di poter  scaricare e installare le applicazioni per desktop Adobe Creative Suite oltre ad altre applicazioni, quali Adobe Photoshop Lightroom, Adobe Muse, Adobe Edge Tools & Services e anche strumenti per lo sviluppo di giochi e integrazione con le Adobe Touch Apps. Grazie all'aggiornamento introdotto, oggi  gli abbonati di Creative Cloud possono accedere a oltre una decina di nuove funzioni di Adobe Photoshop.
adobe-aggiorna-l-offerta-creative-cloud-1.jpgL’azienda ha presentato, inoltre, una nuova versione di Creative Cloud dedicata ai team, pensata per consentire ai professionisti della creatività di collaborare con più facilità con i colleghi e nuove funzioni per il design di siti mobile offerte da Adobe Muse oltre a Creative Cloud Connection, per la sincronizzazione del desktop e la condivisione collaborativa.
“Sono oltre un milione gli utenti che si sono iscritti a Creative Cloud; siamo orgogliosi di questo risultato”, ha detto Matteo Oriani, solution consultant Digital Media di Adobe Systems Italia. “Adobe conosce le necessità dei propri clienti, le innovazioni introdotte hanno la finalità di aiutarli a stare al passo con le nuove tecnologie.
Il nostro obiettivo è quello di fare in modo che Creative Cloud diventi un punto di raccolta fondamentale per i professionisti della creatività, un luogo in cui possano accedere ai migliori strumenti creativi disponibili, per lavorare su diversi dispositivi e ottenere risultati migliori. La nuova offerta Creative Cloud per team facilita la creazione e la collaborazione tra gruppi di lavoro”.
Tra le nuove funzioni di Photoshop CS6 ora disponibili per gli abbonati a Creative Cloud rientra il supporto immediato per la visualizzazione HiDPI (retina) per Apple MacBook Pro. Questa funzione è resa disponibile anche come aggiornamento gratuito ai clienti con licenza perpetua.
Da segnalare è anche il supporto Smart Object per Blur Gallery e Liquify. Ci sono poi nuovi strumenti per abbreviare il workflow, tra cui versioni più elaborate della funzione Crop. La funzione Conditional Actions seleziona automaticamente l’azione corretta in base a regole definite dall’utente, aumentando la velocità di elaborazione delle immagini.
Tra le funzioni presenti c’è anche la possibilità di esportare velocemente i codici CSS per testo e oggetti e importare campioni di colore per realizzare siti accattivanti con facilità. Sono disponibili anche visualizzazione 3D tra cui anteprima live (OpenGL) delle ombreggiature e maggior controllo sull’illuminazione utilizzando un selezionatore di colori da 32 bit per creare bagliori.
[tit: Un po' di dettagli]
La nuova versione di Creative Cloud per team propone ai gruppi di lavoro quanto è disponibile nella versione individuale di Creative Cloud, quindi tutti gli strumenti desktop, i servizi online per pubblicare e condividere file e gli upgrade e gli aggiornamenti appena rilasciati. Comprende, inoltre, una funzione di gestione facilitata dei gruppi di lavoro virtuali, 100 GB di spazio per utente (contro i 20 GB dell’offerta Creative Cloud individuale), servizi di assistenza specialistica, amministrazione centralizzata per la creazione semplice e veloce di nuovi posti e un servizio centralizzato di fatturazione e di gestione delle licenze.
Un’altra importante aggiunta a Creative Cloud è l’aggiornamento di Adobe Muse, un’applicazione per desktop che consente ai designer di creare siti HTML professionali senza scrivere codici. Ora Adobe Muse consente anche di creare layout esclusivi per le versioni per desktop, smartphone e tablet dei siti. Il designer può così personalizzare ogni singola esperienza a seconda che il sito sia visualizzata su un grande schermo di un desktop o sul piccolo schermo di un dispositivo mobile.
Creative Cloud Connection, l’applicazione per la sincronizzazione del desktop, consente agli utenti di sincronizzare automaticamente i file con un account Creative Cloud, salvandoli o trascinandoli nella cartella del desktop. 
Lo strumento Creative Cloud Training, invece,  propone video didattici e corsi realizzati da partner quali Kelby Training, video2brain e Attain, studiati per aiutare gli abbonati a Creative Cloud a usare gli strumenti e i servizi a loro disposizione. I partner, insieme ad Adobe, forniscono al pubblico video didattici in italiano, inglese, giapponese, francese, tedesco e spagnolo a cui si aggiungeranno altre lingue.
Adobe ha annunciato anche l’aggiornamento di Illustrator per supportare le visualizzazioni HiDPI. Questa funzione è disponibile sia degli abbonati a Creative Cloud sia ai clienti con licenza perpetua.
Adobe ha presentato, infine, tra le funzioni principali di Creative Cloud, Digital Publishing Suite (Dps), Single Edition, che ha l’obiettivo di semplificare il processo di sviluppo delle applicazioni mobile, consentendo di creare e distribuire pubblicazioni digitali per iPad tramite l’app store senza dover scrivere una sola riga di codice. Con DPS Single Edition gli abbonati possono scrivere singoli contenuti quali cataloghi, brochure, portafogli di progetti personali e sottoporre un numero illimitato di applicazioni all’Apple App Store per la pubblicazione senza costi aggiuntivi. In questo modo Web designer indipendenti, agenzie di Web design e Pmi possono accedere con facilità alle stesse tecnologie di pubblicazione digitale disponibili ai grandi editori.
Pubblicato il: 19/12/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud