Logo ImpresaCity.it

Symantec Backup Exec 3600, dati al sicuro

Symantec Backup Exec 3600 è un appliance di rete in formato Rack, capace di semplificare e velocizzare le procedure di backup e il controllo dei flussi dati più critici.

Autore: Daniele Preda

Le strategie per la salvaguardia dei dati e la sicurezza da pericoli informatici di Symantec comprendono numerose soluzioni ritagliate su misura per le PMI e le aziende di grandi dimensioni. 
symantec-backup-exec-3600-l-appliance-per-le-pmi-7.jpgOltre alle più recenti piattaforme Endpoint Protection.cloud e Backup Exec.cloud, vengono proposte soluzioni hardware e applicance destinati a integrare in modo completo o parziale l’ampio portfolio Symantec.   
Vincenzo Costantino, Sr. Manager, VAR Channel Italy e Vito Villa, Regional Product Manager EMEA Backup Exec, Information Management Group ci hanno illustrato le proposte 2012 e il sistemaBackup Exec 3600, ultimo nato tra gli appliance destinati alle aziende
symantec-backup-exec-3600-l-appliance-per-le-pmi-2.jpgCome anticipato, l’intento è quello di far convergere le differenti realtà legate al backup e alla protezione dei dati sensibili, eliminando la complessità di gestione, solitamente associate a questo tipo di infrastrutture. In questo senso vengono proposte soluzioni multiple per il backup e il disaster recovery, sia di natura hardware, o fisica, sia di tipo virtuale
Per semplificare le strutture, i processi e la gestione delle licenze si è scelto di applicare una politica di centralizzazione tramite macchine dedicate. Appliance come il nuovo Exec 3600 stanno diventando sempre più popolari, come scelta per l’archiviazione e il controllo del flusso dati all’interno delle aziende
Il punto di forza Symantec è dato dalla disponibilità di soluzioni modulari per ciascun tipo di realtà, partendo dal supporto software, per passare alla disponibilità di hardware specifici, per finire con l’offerta cloud.
symantec-backup-exec-3600-l-appliance-per-le-pmi-3.jpgNella visione complessiva, ci si potrà perciò affidare a un sistema di tipo Backup Exec 2012 Small Business Edition, per aziende con un numero limitato di server da controllare, o scegliere una soluzione parzialmente virtualizzata o completamente decentralizzata.   

[tit:Backup Exec 3600]Symantec introduce la propria offerta Backup Exec 3600 come soluzione per i contesti aziendali di medie dimensioni, proponendo un sistema facile da gestire e dotato di una piattaforma unificata per l’installazione e la configurazione. In questo modo la procedura di inserimento in rete e controllo risulta molto più semplice per il personale IT e meno impegnativa per quanto riguarda conoscenze e tempo utile per la messa in opera.
Con questa appliance Symantec si afferma come produttore unico per il comparto software, hardware e per la gestione delle licenze. Questo particolare semplifica nettamente le operazioni di gestione e manutenzione, oltre ad abbassare i costi per lo startup aziendale. 
symantec-backup-exec-3600-l-appliance-per-le-pmi-5.jpgNel dettaglio le specifiche generali dell'unità Backup Exec 3600.Il dispositivo è infatti da considerare come un pacchetto chiuso, già testato e verificato in fabbrica, pronto per funzionare e supportare molteplici scenari, sfruttando appositi Client Agent e Application Agent. In aggiunta, l’unità vanta la disponibilità di uno slot di espansione e la possibilità di collegare tape drive esterni.  

A livello costruttivo, in uno chassis 1U, è stata integrata una piattaforma hardware potente e capace di sostenere un intenso traffico operativo. Il motore del sistema è la CPU Intel Xeon X3460, dotato di quattro core operativi, di una frequenza di 2,8 GHz e di una cache interna di 8 Mbyte. La dotazione di memoria comprende quattro moduli SDRAM DDR3-1333 di tipo registered ECC, per una capacità complessiva di 16 GByte.
La gestione dei dischi è stata attentamente valutata e si è scelto di suddividere in due distinti array Raid il comparto relativo al sistema operativo Windows Standard 2008 R2 SP2 e per i dati utente. 
symantec-backup-exec-3600-l-appliance-per-le-pmi-6.jpgL'interno dello chassis Rack comprende tutti i componenti necessari e l'opportuno sistema di raffreddamento, necessario per garantire stabilità in ogni condizione.L’ambiente di lavoro Windows risiede su due drive SSD Intel X25-M da 80 GByte configurati in Raid 1, per assicurare velocità e, contemporaneamente, la sicurezza e la stabilità necessarie all’appliance. Un apposito modulo Raid Sas/Sata con 128 MByte di cache, si occupa invece di pilotare i quattro hard disk Seagate Constellation da 3,5”, ciascuno con capacità di 2 TByte.La disponibilità dell’interfaccia Sas e l’appartenenza alla categoria Nearline, assicurano la massima affidabilità nel tempo e prestazioni costanti anche durante intensive sessioni operative. In questo caso i dischi sono aggregati in modalità Raid 5 senza spare e mettono a disposizione una capacità effettiva formattata di 5,5 TByte.
L’architettura interna prevede inoltre le opportune batterie per i controller dei dischi e un doppioalimentatore ridondato da 400 W. Secondo i test interni, Backup Exec 3600 ha un consumo massimo di 186 W. Come anticipato, a livello software, il sistema risulta chiuso e preconfigurato, dettaglio che facilita il controllo dell’unità e riduce al minimo i rischi dovuti a una cattiva configurazione. 
symantec-backup-exec-3600-l-appliance-per-le-pmi-4.jpgI pacchetti disponibili in commercio comprendono una versione Essential Protection Edition, che comprende: Backup Exec 2012, Critical System Protection, Deduplication Option, Agenti VMware e Hyper-V, Windows, Agenti per applicazioni e database, oltre ad agenti remoti per Linux e Mac.
La versione Total Protection Edition, che si basa sulla medesima piattaforma hardware, include in aggiunta: Enterprise Server Option con Central Admin Server Option, Remote Media Agent per Linux, NDMP Option e un set di espansione per le librerie.
symantec-backup-exec-3600-l-appliance-per-le-pmi-1.jpgOltre a Backup Exec 3600, Symantec offre da diverso tempo soluzioni NetBackup per aziende di grandi dimensioni.
Pubblicato il: 31/10/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza