Logo ImpresaCity.it

Lucierna, tecnologia mobile Android nell'APM

La nuova funzionalità consente il rilevamento di anomalie nell'esecuzione di applicativi mobili, fornendo indicazioni sulla loro risoluzione. Ambiziosi sono i progetti di crescita della società che ha aperto di recente una sede nella Silicon Valley.

Autore: Lorenza Peschiera

Lucierna,  società nata a Barcellona nel 2009, specializzata in soluzioni di Application Performance Monitoring (APM), ha annunciato di aver implementato la tecnologia mobile all'interno della propria piattaforma. La nuova funzionalità mobile è inizialmente disponibile su piattaforma Android.
lucierna-1.jpgLa soluzione di Lucierna, quando rileva un non perfetto funzionamento di un'applicazione fruita da utenti con dispositivi Android, visualizza la versione dell'App in uso, le funzionalità del dispositivo mobile, il tipo di connessione utilizzata (Wifi, 3G, Gprs, Edge), il tempo effettivo di caricamento, la latenza di rete e l'ampiezza di banda disponibile end-to-end misurata nell'App nativa. Queste informazioni sono poi integrate con i dati relativi ai server applicativi e originano un unico report che permette di avere la visibilità completa della transazione, end-to-end. Sulla base di queste informazioni Lucierna è in grado di identificare se il problema è inerente all'ambiente IT o al dispositivo mobile e fornire indicazioni circa la sua definitiva risoluzione.
"Le aziende hanno sempre più  la necessità di fornire ai loro collaboratori la tecnologia mobile più all'avanguardia, per renderli sempre più connessi e operativi", afferma Abraham Nevado, chief technology officier di Lucierna. "Grazie a Lucierna è possibile tenere sempre sotto controllo la reale efficienza delle applicazioni aziendali, evidenziando e risolvendo in breve tempo eventuali problematiche".
[tit: Crescere in Italia, in Europa, nel mondo]
"Siamo una piccolo azienda che vuole evolvere, con un approccio focalizzato sulle nuove tecnologie e con grandi clienti", aggiunge Nevado.
Questa volontà di evoluzione è evidenziata anche dalla recente apertura, da parte di Lucierna, di una nuova sede negli Stati Uniti, nella Silicon Valley, per crescere a livello internazionale. La scelta della location non è casuale: la società vuole, infatti, essere più vicina ai leader a livello mondiale in materia di innovazione tecnologica, siglando  con essi partnership significative utili ad accelerare la propria crescita.
lucierna-2.jpgAnche il mercato italiano è strategico per Lucierna: l'ambizione, per i prossimi mesi, è di ampliare  il numero di risorse. Accenture è il primo cliente con cui, circa un anno fa, sul territorio italiano, l'azienda ha siglato un contratto a cui si è aggiunto, in seguito, Telecom Italia. "In Italia abbiamo puntato su clienti di grandi dimensioni per farci conoscere meglio e creare domanda", spiega Alessandro Salvatico, country manager di Lucierna per Italia e Svizzera.
La società ha quindi ha lavorato per creare una strategia di go-to-market focalizzata sul canale. "Al momento abbiamo sei partner di canale, li abbiamo formati e li stiamo certificando", aggiunge Salvatico. "Di recente abbiamo anche siglato un accordo di distribuzione con Strhold, strategico per approcciare le piccole e medie imprese".
Per crescere, a livello europeo, e consolidare maggiormente le attività di business, Lucierna ha nominato, inoltre, Alejandro Gonzales, nel ruolo di chief operating officer e responsabile dei territori europei della società. Si tratta di una scelta strategica dal momento che Gonzales  ha già svolto un ruolo guida nella divisione di Application Performance Management per l'area Europa, Medio Oriente e Africa di Computer Associates.
Infine, è da ricordare il riconoscimento che Lucierna ha ottenuto da parte di Gartner; la società di ricerca americana ha definito Lucierna come ‘cool vendor 2012' del mercato Apm all'interno del report ‘Cool vendors in Application Performance Monitoring 2012', che intende mettere in risalto le aziende emergenti più innovative, in grado di raccogliere con successo le sfide attuali e future del mercato.
Pubblicato il: 09/07/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza