Logo ImpresaCity.it

Microsoft cresce nelle Unified Communications grazie a Microsoft Lync

A poco più di un anno dalla presentazione di Microsoft Lync sono già milioni gli utenti che usano i servizi voce, conferencing e messaggistica resi disponibili dalla soluzione, apprezzata anche dalle aziende italiane. Cresce, intanto, il fatturato di Microsoft in area Unified Communications.

Autore: Lorenza Peschiera

Sono già milioni gli utenti che usano i servizi voce, conferencing e messaggistica di Microsoft Lync mentre il fatturato di Microsoft, nel settore Unified Communications, è in costante crescita. Questi, come spiega Vieri Chiti, direttore della divisione Office di Microsoft Italia, sono gli importanti risultati ottenuti  a poco più di un anno dalla presentazione della soluzione  di Unified Communications & Collaborations di Microsoft.
microsoft-lync-1.jpg "Con Lync Microsoft è entrata in modo forte e deciso nell'area delle Unified Communications", afferma Chiti. "Siamo arrivati per ultimi nel settore, rispetto ai competitor, ma proprio questo ha costituito un vantaggio. Abbiamo potuto, infatti, analizzare i trend di sviluppo in questo segmento, esaminando il modo in cui la concorrenza affrontava il settore e come quest'area stava evolvendo. Partendo da queste osservazioni, abbiamo creato un approccio più flessibile e integrato rispetto a quello dei competitor".
Molti concorrenti, secondo Chiti, hanno affrontato il problema Unified Communications partendo dall'hardware ma non dal software. L'integrazione, di conseguenza, era vista solo in termini di hardware e questo ha portato a problemi infrastrutturali.
Microsoft ha prestato attenzione anche all'aspetto software e nella propria soluzione ha unito molteplici canali di comunicazione, per consentire modi di comunicare differenti, fruibili da diverse tipologie di supporti, in modalità integrata.
Tra i trend su cui Microsoft si è focalizzata, nello sviluppare la soluzione Lync, rientra l'IT consumerization. "L'uso degli strumenti usati nella vita quotidiana, in ambito lavorativo, è sempre più diffuso", constata Chiti. "Oggi si usa un mix di differenti modi di comunicare, che varia anche in rapporto all'età delle persone che lavorano in azienda".
Altro elemento preso in considerazione è quello della mobility. La percentuale di lavoratori mobili nelle aziende italiane, secondo Microsoft, supera il 20%; per questo usare strumenti di comunicazione mobile è importante.
Non è stata trascurato neanche il cloud computing, dal momento che sempre più spesso gli utenti usano la posta elettronica e condividono i documenti in modalità cloud.
"In poco più di un anno abbiamo compiuto un percorso interessante, in cui abbiamo contribuito attivamente alla competitività delle aziende italiane attraverso un più efficiente ed efficace modello di comunicazione tra i clienti",  prosegue il direttore della divisione Office di Microsoft Italia. "La nostra suite, integrata alle soluzioni Office, che include servizi di audio e videoconferenza, condivisione delle applicazioni e desktop, messaggistica istantanea e telefonia, consente alle organizzazioni pubbliche e private di semplificare la collaborazione e la condivisione di informazioni strategiche e operative nel rispetto degli standard di sicurezza e agevola la flessibilità dei professionisti che possono scegliere gli strumenti di comunicazione più adatti in funzione dello scenario lavorativo".
[tit: Una soluzione apprezzata dalle aziende]
Tra le imprese che hanno scelto Lync come piattaforma integrata, con l'obiettivo di raggiungere una maggiore efficienza operativa ottimizzando i costi, rientra A2A, azienda di servizi di pubblica utilità attiva nel settore dell'energia, che ha scelto inizialmente Lync Voice nell'ambito di Ecodeco, società del gruppo dedicata al trattamento e alla valorizzazione dei rifiuti, con la finalità di migliorare la collaborazione tra le divisioni. Il passaggio dalla telefonia tradizionale a Lync ha visto, inizialmente, l'attivazione di 250 caselle, ma a breve il progetto sarà esteso a oltre 4 mila postazioni nel Gruppo A2A, in una logica di continua innovazione.
"Questa soluzione – commenta Paolo Manzoni, direttore sistemi informativi A2A – ha introdotto un nuovo paradigma nel modo di comunicare e collaborare. È diventato più semplice lavorare insieme, condividere documenti, favorire il contatto tra le persone in tempo reale valorizzando maggiormente le competenze di ciascuno, organizzare riunioni con risparmio di tempo". Grazie a Lync è divenuto più facile anche l'inserimento dei giovani in azienda.   
Il gruppo nautico Azimut Benetti Group, specializzato nei settori yacht, megayacht e servizi, già dotato di Office Communication Server 2007, ha scelto di integrare il centralino con Lync, con l'obiettivo di ottimizzare i flussi di comunicazione tra le sedi internazionali. Oggi la soluzione è attiva in Italia e Brasile, ma il progetto sarà esteso anche ad altre sedi all'estero. La scelta di Lync ha consentito di capitalizzare sul precedente investimento per Office Communication Server e di ottimizzare le risorse necessarie per la condivisione di informazioni tra dipendenti, partner e clienti.
"L'uso di Lync è sempre più apprezzato tra i nostri dipendenti, per l'immediatezza che la posta elettronica non ha, la facilità d'utilizzo e la non invasività", dichiara Gianluca Santevecchi, responsabile progetto di Azimut Benetti Group. In futuro, l'azienda potrebbe valorizzare maggiormente le componenti mobile della soluzione. Non bisogna dimenticare, tra l'altro, che nel dicembre scorso Microsoft ha rilasciato la componente Lync mobile, utile a quanti vogliono comunicare e collaborare usando il proprio smartphone.     
Anche nell'ambito delle aziende pubbliche le caratteristiche di Lync sono state apprezzate; il Comune di Mantova, per esempio, ha scelto di migrare da Domino a Exchange e sostituire con Lync la rete telefonica tradizionale in 8 delle sedi comunali, coinvolgendo circa 400 utenti.
"Grazie a questa scelta sono state ottimizzate le esigenze di comunicazione e si sono ridotte le spese di telefonia", dice Andrea Piscopo, coordinatore informatizzazione del Comune di Mantova. Pure in questo caso sono state apprezzate la semplicità nel condividere i documenti e la possibilità di comunicare con facilità senza ricorrere a spostamenti.
Pubblicato il: 15/02/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud