Logo ImpresaCity.it

CA Technologies, un portafoglio prodotti per un'IT più agile

Al recente Al CA World la società ha esteso e rafforzato il proprio portafoglio prodotti. Vediamo le principali novità e gli aggiornamenti.

Redazione ImpresaCity

Al fine di favorire l'agilità operativa e accelerare l'adozione del cloud computing, CA Technologies ha arricchito la propria offerta con una serie di novità e aggiornamenti di soluzioni cloud per l'erogazione di servizi di business su cloud pubbliche, private o ibride.
Si tratta di soluzioni che forniscono la base su cui i clienti possono gestire i servizi di business dalla fase di pianificazione e modellizzazione a quella di implementazione ed esercizio.
Il range comprende l'automazione, la sicurezza e la garanzia di servizio necessarie a realizzare l'agilità operativa e i relativi vantaggi competitivi: innovazione, velocità, efficienze in termini di costi/rischi e performance.
CA Cloud 360 è una nuova soluzione che propone alle imprese un approccio prescrittivo con cui validare e selezionare le applicazioni e i servizi aziendali più adatti a cloud private, pubbliche e ibride, piuttostca-technologies-un-portafoglio-prodotti-per-un-it--2.jpgo che ai modelli tradizionali.
CA Cloud 360 mette a disposizione dei Cio aziendali la visibilità, la previsionalità e l'intelligence predittiva necessarie all'efficiente creazione di nuovi servizi cloud in circa tre mesi. Consente quindi ai clienti di elaborare strategie complete e sostenibili per la trasformazione nel cloud computing allo scopo di riuscire a erogare servizi di business quando e dove servano all'azienda a un costo, rischio e ritorno prevedibile. Un processo a quattro stadi vede all'opera la consulenza esperta dei professionisti di CA Services e i prodotti chiave del portafoglio di software CA Technologies per la gestione dell'IT in modo da fornire visibilità, previsionalità e intelligence predittiva per la pianificazione del ciclo di vita dei servizi cloud.
La soluzione comprende l'analisi del portafoglio di applicazioni, l'analisi predittiva della capacità, la virtualizzazione di applicazioni e servizi, il collaudo delle applicazioni in ambienti di produzione simulati, la performance e la gestione dei livelli di servizio.
Sempre nella sfera cloud si colloca si amplia l'ecosistema Cloud Commons con l'introduzione del nuovo Cloud Commons Marketplace e di Developer Studio.
Cloud Commons Marketplace rappresenta il primo ‘App Store' per mettere in contatto in maniera diretta service provider, software vendor e utenti finali, semplificando le procedure di scelta, pagamento e deployment dei servizi Cloud. Riunisce compratori e venditori di soluzioni e servizi cloud, consentendo loro di confrontare, acquistare, gestire e vendere soluzioni, servizi e contenuti cloud su abbonamento. Gli sviluppatori e gli Isv possono utilizzare Cloud Commons Developer Studio per creare soluzioni IT predisposte per ambienti cloud pubblici e/o privati tramite la piattaforma CA AppLogic. Asseconda inoltre i progetti di collaborazione e sviluppo mediante strumenti destinati agli sviluppatori che intendono programmare, sviluppare e testare progetti software basati su cloud. Per maggiori informazioni su queste nuove funzionalità si rimanda al relativo comunicato emesso in data odierna.
A luglio la società ha annunciato CA Automation Suite for Clouds, una soluzione per trasformare i data center esistenti con la rapida distribuzione di servizi su cloud private per anticipare il time-to-value dell'implementazione cloud. Prevede flussi operativi predefiniti per un'erogazione automatizzata in modalità self-service di componenti infrastrutturali virtualizzati e/o fisici e servizi applicativi, supportando anche la determinazione di prezzi fissi o basati sul consumo con un motore di fatturazione e contabilizzazione finanziaria che associa automaticamente la fruizione dei servizi ai rispettivi reparti, centri di costo o clienti/utenti. Oggi è il momento di una nuova versione che aggiunge anche il supporto di altre piattaforme quali CA AppLogic, Vce vBlock e Microsoft Hyper-V, IBM Lpar, Oracle Solaris Zones e VMware View, nonché funzioni potenziate per la gestione, sicurezza e orchestrazione degli ambienti cloud per unificare e semplificare ulteriormente la gestione di diverse cloud in un'unica interfaccia.
L'ultima release di CA APM unisce la nuova generazione di Application Performance Management alla soluzione unificata per la performance di applicazioni, infrastruttura e reti che serve a eliminare i punti deboli dell'infrastruttura cloud ibrida per rimettere il controllo dell'esperienza degli utenti finali nelle mani dei clienti. Collegando la performance delle transazioni all'eventuale componente difettoso all'interno di un'applicazione, rete o infrastruttura, CA APM offre ai clienti gli strumenti per isolare, diagnosticare e risolvere rapidamente eventuali problemi presenti all'interno dei silos tecnologici. Questa visione a 360 gradi sull'ambiente fornisce un'unica fonte attendibile per i dati, consentendo ai clienti di acquisire, da un lato, un maggiore controllo sull'esperienza dell'utente finale all'interno di una cloud ibrida e, dall'altro, di disporre di dati sull'effettivo conseguimento degli obiettivi di business e degli SLA. CA APM con l'aggiunta di un servizio di monitoraggio delle applicazioni cloud che offre visibilità completa sulle transazioni relative alle applicazioni cloud. Testando la performance delle applicazioni dall'esterno del firewall, i clienti possono controllare in modo rapido e accurato se i fornitori SaaS e gli MSP stiano tenendo fede agli impegni sui livelli di servizio.
Sul fronte sicurezza la società ha aggiunto due nuove soluzioni cloud Iam (Identity & Access Management) alla famiglia CA CloudMinder di prodotti IAM as-a-Service.
CA IdentityMinder as-a-Service e CA FedMinder as-a-Service prevedono alcune importanti funzionalità per aumentare la sicurezza e migliorare le efficienze operative senza tuttavia rinunciare a tutti i vantaggi di un modello di deployment su cloud: l'elasticità di poter ampliare o ridurre il supporto dei servizi in base all'esigenza, cicli d'implementazione più brevi e risparmi derivanti dal minor carico amministrativo delle funzioni informatiche.
CA Executive Insight for Service Assurance, invece, fa leva su mobilità, social media e modalità self-service per evidenziare il nesso fra servizi informatici critici e risultati di business. Si tratta di una nuova soluzione ideata per consentire ai dirigenti e ai responsabili che operano in mobilità di essere sempre informati su come lo stato e la performance dei servizi informatici aziendali più critici possano incidere sui risultati del business allo scopo di favorire l'instaurarsi di rapporti strategici più saldi fra la direzione aziendale e la funzione IT 

[tit:Pianeta mainframe]
A Las Vegas CA Technologies ha annunciato la strategia Next-Generation Mainframe Management, che risponde alle esigenze più pressanti dei clienti di abbattere i costi, mantenere le competenze critiche e aumentare l'agilità dell'IT nel data center ibrido e nella cloud. Con la strategia Next-Generation Mainframe Management, CA Technologies ha in progetto di distribuire soluzioni innovative in grado di: abbracciare l'architettura ibrida IBM zEnterprise; ritagliare un ruolo per il mainframe nelle cloud private e ibride; dare maggiori poteri al personale informatico, a prescindere dalla piattaforma; estendere la gestione per includere il supporto di ambienti multivendor.
Fra le novità migliorative delle soluzioni mainframe di CA Technologies: ampliamento del prodotto di gestione degli ambienti di lavoro, CA Mainframe Chorus, caratterizzato da un approccio grafico, basato su ruoli, per la gestione dei carichi di lavoro su mainframe, che include: due nuovi ruoli di Security, Compliance & Storage Management; nuove versioni della piattaforma Chorus e del ruolo DB2 for z/OS Database Management; la base per lo sviluppo di soluzioni compatibili per la gestione cross-platform; gestione multipiattaforma integrata per la performance delle applicazioni e l'automazione dei processi.
Pubblicato il: 12/12/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud