Logo ImpresaCity.it

Enterasys innova le reti wireless

La società ha realizzato una nuova architettura per le reti wireless, caratterizzata in particolare dal riposizionamento delle funzionalità del controller WiFi.

Autore: Barbara Torresani

L'obiettivo principale che si è dato lo scorso ottobre Renzo Ghizzoni, fresco di nomina a Country Manager di Enterasys Networks (ruolo che si affianca al precedente di Territory Manager South Italy) è quello di consolidare e potenziare la posizione societaria nel mercato italiano, cogliendo le opportunità di mercato e sviluppando al massimo le potenzialità di business. Da qui una nuova organizzazione aziendale e il rafforzamento del programma di canale.
enterasys-innova-le-reti-wireless-2.jpg"Da due anni a questa parte l'organizzazione aziendale è molto cambiata , afferma Renzo Ghizzoni. Nel 2008 la società è rientrata nell'area Centro Sud e ha fatto il suo ingresso in Siemens Enterprise Communications Group, diventandone la divisione sicurezza e infrastrutture di rete. Il rientro nel mercato si è concretizzato nel tempo in una nuova organizzazione che ha visto passare il team di due persone a una struttura attuale di sette persone. Inoltre, anche a fronte dei risultati positivi ottenuti nel corso del 2009 e del 2010, è giunto il momento di potenziare il canale distributivo, al fine di accrescere lo sviluppo di nuove opportunità di business ed espandersi anche in nuovi mercati."
La società ha infatti un commitment molto chiaro: continuare a crescere, mantenendo i livelli raggiunti fino ad oggi anche nell'esercizio 2011, partito lo scorso 1 ottobre. Una missione ambiziosa in un mercato altamente competitivo, provato da un periodo economico non certo facile. Per il 2011 Enterasys punta a consolidare e potenziare la presenza nei mercati tradizionali quali quelli dei carrier (service provider), della difesa e dell'università, e della Pac ed espandersi in nuove settori quali la sanità, le utility, focalizzandosi su ambiti tecnologici a forti potenzialità di crescita, come quelli storici della sicurezza della reti, delle Unified Communication e della virtualizzazione del data center fino ad esplorare maggiormente quelli più emergenti del wireless di nuova generazione e del cloud computing.
E tra gli obiettivi del nuovo esercizio rientra una maggiore copertura geografica nel Sud (Campania, Basilicata e Puglia), nel Nord-Est e in Liguria.
Per erodere quote di mercato ai concorrenti e guadagnare spazi in nuovi mercati la società ha sviluppato un'offerta tecnologica innovativa, lanciata sul mercato da circa un anno e pronta per accogliere nuovi prodotti nel prossimo futuro (già a partire dal 2011).
In particolare sul fronte dell'offerta Enterasys ha sviluppato un'architettura di rete WiFi che rivede il ruolo tradizionale del dispositivo di controllo per dare massima flessibilità alla soluzione.
Con l'emergere dello standard 802.11n, infatti, le tecnologie wireless hanno raggiunto un livello tale per cui i servizi di cui può disporre un utente senza fili hanno la stessa capacità che si può avere con le reti cablate tradizionali. Tuttavia, l'implementazione di questo nuovo standard nelle tradizionali architetture wireless centralizzate basate su controller WiFi, è limitata nella quantità e qualità dei servizi che possono essere offerti attraverso la rete. Il nocciolo della questione riguarda il numero di access point che un controller WiFi è in grado di gestire in condizioni ottimali. Se con lo standard precedente 802.11b, tendenzialmente, il modo migliore per implementare una rete wireless era utilizzare i controller WiFi che centralizzassero i processi di commutazione del traffico, crittografia e filtering (con un collegamento da 1 Gigabit si servivano da 40 a un massimo di 200 access point) con l'attuale standard 802.11n le prestazioni dei nuovi access point (300 Mbp o più per ogni punto di accesso) fanno sì che un controller WiFi con un link 1Gbps possa gestire, dare servizi e filtrare il traffico solamente  a un numero molto limitato di Access Point.
Come spiega Guido Frabotti, Technical manager North Italy di Enterasys, nel descrivere la nuova tecnologia wireless: "Con l'introduzione circa due anni fa del nuovo standard 800.11n, il controller WiFi può rappresentare un collo di bottiglia nella rete e una limitazione per la messa in sicurezza degli utenti wireless. La nuova architettura di Enterasys elimina queste restrizioni, in quanto la rete wireless non richiede l'intervento del controller WiFi per gestire il traffico. Inoltre, l'infrastruttura wifi è integrata nell'architettura Secure Networks, potenziando il controllo degli accessi e la sicurezza globale della rete".
Con Enterasys si passa da una situazione in  cui l'intelligenza della rete risiede nel controller centralizzato e non sui dispositivi di connettività periferici (Access Point) a una in cui lo smistamento del traffico, il filtraggio e le politiche di sicurezza si realizzano a livello periferico, di Access Point. In sostanza, l'intelligenza si sposta verso l'access point e si profilano i clienti dal punto di vista dell'accesso. Significa configurare l'architettura delle reti wireless di quarta generazione allo stesso modo della rete cablata, dove le funzioni di switching e di filtering del traffico sono distribuite su tutti gli elementi della rete. E anche i meccanismi più avanzati, come quelli di filtering e di commutazione del traffico sono incorporati nel negli stessi Access Point.
Pubblicato il: 03/12/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud