Logo ImpresaCity.it

Sap corre con al ritmo del business

La nuova strategia di Sap, presentata nel corso del Sap World Tour 2010, si basa sul Best Run Business, una visione istantanea di un'azienda e dei suoi processi in qualunque momento e su qualunque dispositivo, al fine consentire di ottimizzare la fruibilità del patrimonio informativo aziendale e affrontare al meglio un mercato caratterizzato da condizioni che mutano sempre più velocemente.

Redazione ImpresaCity

Il mercato corre, si trasforma, pone nuove e più impegnative sfide alle aziende di ogni settore e livello, e Sap, come dice, Agostino Santoni, amministratore delegato in Italia "intende aiutare le aziende a rispondere alle sfide trasversali alle diverse industry, puntando sull'evoluzione dell'offerta tradizionale on premise e sviluppando nuovi orizzonti, quali on device, on demand e in-memory technology".
sap-corre-con-al-ritmo-del-business-1.jpgPresentata al Sap World Tour 2010 - tenuotosi di recente a Milano - la nuova strategia societaria si basa sul Best Run Business, una visione istantanea di un'azienda e dei suoi processi in qualunque momento e su qualunque dispositivo, per consentire di ottimizzare la fruibilità del patrimonio informativo aziendale e affrontare al meglio un mercato caratterizzato da condizioni che mutano sempre più  velocemente. E verso il quale l'azienda fornitrice di soluzioni software per il business mostra un cauto ottimismo. "Le imprese hanno ripreso a investire, afferma Santoni, anche se l'Italia, con il suo 1,8%, è ancora indietro rispetto agli altri Paesi europei, dove gli investimenti nell'IT raggiungono il 2,5-3%". Con un cambiamento rispetto al passato più recente: "Non ci sono più piani aziendali a cinque anni, i ritorni economici devono avvenire nell'arco di 36 mesi al massimo".
Un cambio di visione temporale che comporta non poche conseguenze, come da una parte la necessità di ottimizzare le risorse aziendali per evitare spese superflue, ma anche, dall'altra, che queste risorse siano disponibili sempre e dovunque, indipendentemente dal luogo fisico in cui il dipendente o collaboratore si trova. 
Velocità e disponibilità, i due paradigmi della nuova azienda, a cui Sap risponde con l'in-memory computing e con la forza che le deriva dalla recente acquisizione di Sybase. Quest'ultima consente agli utenti di godere appieno delle potenzialità delle tecnologie mobili, di fatto trasformando il mondo in un ufficio: interoperabilità della messaggistica, distribuzione di contenuti e servizi di mobile commerce. Un esempio è Sybase Mobile Sales for Sap Crm, con cui sono sempre disponibili informazioni aggiornate sui clienti, sullo stato degli ordini e sui dati di vendita. L'in-memory computing, invece, è una tecnologia che permette di gestire i dati nella memoria centrale, permettendone un utilizzo molto più veloce rispetto al tradizionale paging nelle memorie di massa.  
Altro elemento caratteristico della nuova tipologia di azienda è il suo carattere internazionale. "Non sono più solo le aziende della Moda ad avere la testa in Italia e il corpo parzialmente all'estero – sottolinea Santoni -. Banche e istituti finanziari, Gdo: sono ormai moltissimi i settori dove aziende italiane guardano all'estero come nuova fonte di reddito". Che si tratti di sedi proprie o di aziende acquisite,  tutto questo significa integrare il proprio modello di business, e l'IT che lo alimenta, con le regole fiscali, ambientali, sindacali, gestionali, insomma con tutto ciò che contribuisce a formare la cultura economica del Paese ospitante. E se si tratta di un'acquisizione, torna alla ribalta il fattore tempo, perché "è fondamentale abbassare il più possibile il tempo di ritorno di un investimento di questo tipo".
E' un contesto in cui emergono anche nuovi modelli di business, Sap si presenta come 'facilitatore' di questa particolare evoluzione del mercato. "I nuovi modelli di business vedono un ruolo sempre più forte e attivo del cliente, del consumatore; si veda l'esempio delle utilities, dell'energia, in cui il cliente finale ha disposizione strumenti sempre più sofisticati per controllare e gestire i propri consumi, ma anche i costi, variando tipologia tariffaria, controllando i contatori, segnalando in tempo reale disfunzioni o problemi di ogni genere. "Nel settore dell'energia e del gas supportiamo il business delle aziende del settore e puntiamo sui business del futuro".
Un'attenzione particolare va poi al settore della Pubblica Amministrazione. "Il Piano-Brunetta si prefigge l'obiettivo di rendere efficiente la PA, per un migliore servizio al Cittadino, pur utilizzando risorse inferiori e a costi più bassi". Sono 300 al momento, le amministrazioni pubbliche, a qualsiasi livello, che già collaborano con Sap a progetti per il miglioramento dei loro sistemi IT. Sap mette anche a disposizione, non solo di chi è già cliente ma anche di quelle aziende interessate a iniziare una collaborazione, un patrimonio di conoscenze di elevato valore. Si tratta del Value Engineering, un database che raccoglie tutte le esperienze di questi ultimi cinque anni realizzate dai consulenti, business partner e tecnici Sap su un parco di oltre 5mila clienti. Un vero e proprio tesoro di informazioni a disposizione per approfondire e  comprendere ogni questione IT,  relativa alle tecnologie e al business.      
Pubblicato il: 15/11/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud