Logo ImpresaCity.it

Commvault modernizza la gestione dei dati con Simpana 9

Il prodotto di data management introduce una nuova visione di gestione dei dati, tesa a offrire ai clienti un modo più semplice di gestire i dati, grazie a una stretta integrazione di snapshot, replica e copie persistenti, sicure, integrate e tutte gestire dalla stessa policy di protezione.

Autore: Redazione ImpresaCity

CommVault lancia Simpana 9, la piattaforma software che offre prestazioni di alto livello e scalabilità in ambienti virtuali, deduplicazione alla sorgente integrata e la possibilità di migrare velocemente e senza alcun impatto da soluzioni software proprietarie.
Simpana 9 si propone di rispondere alla richiesta delle aziende per software di data management e information management che offrano efficienza e velocità nei servizi, ottimizzazione dei costi, scalabilità dei sistemi.
"Non si tratta di una nuova serie di feature – dice Simon Gregory, Business Development Director di CommVault Systems - ma di un prodotto del tutto nuovo, con tante funzioni in più e una grande potenza da mettere a disposizione dei clienti".
commvault-modernizza-la-gestione-dei-dati-con-simp-1.jpgLa potenza non manca: test reali, eseguiti durante uno degli appuntamenti di VMWorld del 2010, hanno mostrato come Simpana 9 sia in grado di proteggere 500 VM in appena 17 minuti (sette dei quali impiegati per mettere in consistenza le macchine virtuali). D'altronde, "i dati non smettono mai di crescere", dice Simon Gregory, e le aziende devono risolvere il problema di immagazzinare quantità sempre maggiori di dati e informazioni, e per periodi sempre più lunghi, per necessità di business e per rispettare i requisiti di legge.
Come si può rendere la gestione dei dati più efficiente ed economica? Punto di partenza: il prezzo dello storage è praticamente uguale a zero, il problema da affrontare è l'inefficienza nei processi di gestione dei dati. Serve un cambio di filosofia, sono convinti alla casa americana.
"La filosofia di data management è rimasta di fatto invariata rispetto ai primi anni Novanta".
Questo cambio di filosofia sta alla base di Simpana 9, con cui CommVault procede concretamente nella sua vision, tesa ad offrire ai clienti un modo più semplice di gestire i dati, grazie ad una stretta integrazione di snapshot, replica e copie persistenti, sicure, integrate e tutte gestire dalla stessa policy di protezione. In questo modo, i dati possono essere identificati, acceduti e recuperati in modo più veloce, ovunque ed in ogni momento. Policy automatizzate, inoltre, consentono di eliminare la necessità di cicli manuali di gestione, catalogando i dati su più livelli.
Cosa significa tutto questo, a livello di prestazioni e costi? Abbattimento fino al 50% dei costi legati al capitale e allo storage, per fare un esempio. E grazie alla deduplicazione alla sorgente, Simpana 9 consente di eliminare fino al 90% i dati ridondanti, riducendo anche il traffico di rete del 90%. La velocità e la semplicità di esecuzione ha portato anche alla riduzione delle finestre di backup, di oltre il 30%. 

[tit:Un prodotto flessibile]
Un prodotto potente, veloce, flessibile, a cui si aggiunge anche il vantaggio di poter essere adottato indipendentemente dal software proprietario presente sul proprio sistema. "La sostituzione di strumenti proprietari di data management, come Symantec NetBackup e IBM Tivoli Storage Manager, viene semplificata e velocizzata grazie all'uso di Fast Pass, uno strumento che permette di migrare, praticamente senza accorgersene, a Simpana 9", afferma il manager americano.
A questo punto, è d'obbligo la domanda più critica: tanti bei vantaggi, certo, ma i costi di licensing? "Abbiamo predisposto un'offerta di vendita adatta ad aziende di ogni dimensione, grandi medie e anche piccole, per rispettare le necessità di lavoro di ogni azienda", risponde Francesca Cieloscuro, responsabile delle vendite nel nostro paese. L'estrema flessibilità del prodotto, insomma, si riflette anche nella parte più specificatamente commerciale di CommVault.
"È possibile acquistare Simpana 9 anche con un accordo 'a capacità', per esempio", dice ancora Cieloscuro. Ovvero, si acquista il diritto di utilizzare Simpana 9 per una certa quantità di terabyte. Quando il limite si avvicina, il sistema lancia un warning, un segnale, per consentire al management di un'azienda di decidere se rimanere nei limiti concordati o andare oltre. In quest'ultimo caso, basta acquistare una nuova quantità e inserire il relativo licensing code nel sistema.
È grazie a questa semplicità e flessibilità nel contatto con il cliente, e a prodotti affidabili e potenti, che CommVault ha potuto segnare un incremento del 27% nella sua revenue negli ultimi due anni. La crescita media del settore, nello stesso periodo, è stata del 4%.
Nel mondo i clienti sono 12.500, in crescita continua. "Tra i clienti nuovi, British Telecom nel Regno Unito", ci tiene a precisare Gregory. Anche il numero dei dipendenti è cresciuto - "CommVault investe nelle persone" - mentre l'indice di soddisfazione dei clienti ha toccato quasi la perfezione: 97%. La media del settore è 75%. "Grazie ad un sistema di supporto che si basa su tre centri nel mondo coordinati da un unico centro, per garantire uniformità e continuità di servizio e di assistenza".
Programmi futuri? "Entro la fine del 2010 ci sarà una seconda fase di annunci legati a Simpana9. Nelle prossime settimane, per esempio, renderemo noto un accordo di partnership strategica con un grosso nome IT".
Pubblicato il: 12/10/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza