Logo ImpresaCity.it

Microsoft tra Azure,Twitter e la "questione cinese": parla Steve Ballmer

Steve Ballmer spiega la strategia di Microsoft in ambito cloud computing e presenta Windows Azure Container. Inoltra commenta le voci su una possibile acquisizione di Twitter e chiarisce la propria posizione rispetto alle relazioni con la Cina.

Autore: Redazione Impresacity

Il futuro dell'informatica è sempre più "sulle nuvole". Questo emerge dalle recenti dichiarazioni di Google e Microsoft, le cui strategie sono sempre più orientate verso un'estensione del business con un focus particolare nell'adozione del cloud computing.
Per quanto riguarda l'azienda di Redmond, in particolare, il Ceo Steve Ballmer è intervenuto all'Università di Washington per sottolineare gli sforzi dell'azienda in questo senso. Al momento attuale, circa il 70% dei dipendenti Microsoft sarebbero al lavoro sull'implementazione di tecnologie cloud, percentuale che dovrebbe aumentare nel prossimo futuro arrivano a raggiungere il 90% entro un anno. Azure è quindi destinato a diventare la punta di diamante dell'azienda.
Durante il suo intervento, Ballmer ha infatti presentato Windows Azure Container, la nuova generazione di container per data center, ed esposto i cinque principi della strategia cloud di Microsoft, elencati anche nel sito Microsoft.com/cloud.
Un'altra questione che interessa la società di Redmond in questo periodo è rappresentata dalle voci su una possibile acquisizione di Twitter. Ballmer è intervenuto su questo tema in occasione del Search Marketing Expo West di Santa Clara, affermando di non escludere il raggiungimento di un accordo in un futuro non troppo lontano. Il Ceo rimane convinto dell'importanza dell'indipendenza del sito di microblogging: "indipendente, Twitter ha un grande valore e grande credibilità per la comunità degli utenti" ha affermato. Tuttavia, secondo Ballmer per Microsoft è importante anche "mantenere una grande relazione e partnership" con il portale.
Da ultimo, la società negli scorsi giorni ha ribadito la propria strategia per quanto riguarda la Cina. Microsoft non intende farsi influenzare dalle polemiche sorte tra il governo di Pechino e Google, e ha affermato che continuerà a perseguire la propria strategia di sviluppo nel paese asiatico.
"Indifferenti al fatto che Google resti o meno, noi promuoveremo con energia le nostre ricerche e il cloud computing", ha affermato in un'intervista a Reuters Zhang Yaqin, presidente del gruppo di Ricerca e sviluppo di Microsoft per la regione Asia-Pacifico.
In particolare, la società ha programmato nel paese investimenti per 500 milioni di dollari in ricerca e sviluppo e per 150 milioni in progetti di outsourcing.
Pubblicato il: 05/03/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza