Logo ImpresaCity.it

L'innovazione del Data Center fa decollare il business

L'affidabilità e la modularità di InfraStruXure di APC by Schneider Electric hanno fatto la differenza per il nuovo Data Center della compagnia aerea Air Dolomiti.

Redazione ImpresaCity

Air Dolomiti è la principale compagnia aerea regionale italiana di respiro europeo; fornisce collegamenti diretti agli scali più strategici nazionali ed europei da alcune città d'affari italiane di media dimensione. Air Dolomiti opera da 11 aeroporti nazionali, 14 nel periodo estivo, verso Germania e Austria. Monaco di Baviera costituisce lo scalo di riferimento, con oltre 310 voli settimanali da/per.Il modello di business di Air Dolomiti è orientato al traffico verso gli hub Lufthansa/Star Alliance di passeggeri in viaggio di affari, ed è strutturato su un sistema di erogazione dei sl-innovazione-del-data-center-fa-decollare-il-busi-1.jpgervizi che punta all'eccellenza in tutte le sue fasi costitutive. Dal 2003 Air Dolomiti fa parte al 100% del gruppo Lufthansa. Nel corso del 2008 Air Dolomiti ha avviato un progetto di integrazione della sede storica di Ronchi dei Legionari, in provincia di Gorizia, presso la sede operativa di Verona, ubicata in prossimità dell'aeroporto, a seguito di un normale processo di centralizzazione di risorse e strutture. La sede di Verona stava infatti crescendo, sia per la sua ubicazione strategica, da un punto di vista logistico e organizzativo, che per la presenza del personale di volo e non, tanto da giustificare un progressivo accorpamento delle due strutture. Questa fase ha coinvolto anche il trasferimento del Data Center, anch'esso originariamente allestito presso la sede di Ronchi. L'occasione è stata colta anche per rinnovare le infrastrutture di contenimento dei server e degli apparati, per conferire una maggior affidabilità e conformità alle normative in merito alla sicurezza, fisica e non, delle informazioni e dei dispositivi di ICT contenuti nel Data Center.
Su questa base, Air Dolomiti si è affidata a una soluzione di contenimento InfraStruXure di APC by Schneider Electric. InfraStruXure integra tutte le componenti di alimentazione, raffreddamento, gestione e servizi e la sua caratteristica di modularità consente di allestire un Data Center secondo ogni tipo di esigenza, permettendo la crescita dell'azienda e delle sue infrastrutture proprio grazie alla sua scalabilità.

[tit:Facciamo un passo indietro]
È la sede di Ronchi dei Legionari ad ospitare il primo locale adibito a sala server, che segue le attività e la crescita di Air Dolomiti in un processo di evoluzione non coordinata, come afferma Fabio Biancotto, ICT Director. "Come accade in molte altre organizzazioni, è facile che i Data Center siano soggetti ad espansioni non del tutto omogenee. Spesso nuove esigenze richiedono inserimenti di componenti, dispositivi e infrastrutture di contenimento non pianificati, di conseguenza anche sistemi di condizionamento e di alimentazione a supporto, e così è stato anche per noi".
Una situazione di certo non ottimale, che avrebbe potuto determinare problemi di gestione se non malfunzionamenti dovuti a UPS e termoregolatori non adeguati, perché originariamente pensati a supporto di un carico di lavoro inferiore. Dovendo allestire il nuovo Data Center presso la sede di Verona, l'azienda ha seguito un orientamento diverso. "Abbiamo messo al centro del progetto l'esigenza di ottenere margini di miglioramento e la possibilità di seguire la crescita dell'azienda, con una previsione per i prossimi 5 anni".
Si tratta di obiettivi perseguibili solo attraverso l'adozione di una soluzione di contenimento modulare e scalabile, in cui server e dispositivi di supporto possano essere aggiunti o spostati facilmente. "Nell'analisi preliminare fatta abbiamo posto l'accento sulla necessità di avere una crescita controllata, per non incorrere nei problemi passati".
[tit:Come si è declinato il progetto]
Una volta identificata la sala da adibire alla funzione, è partito il progetto. Visti i presupposti, la scelta è caduta su una soluzione InfraStruXure di APC by Schneider Electric. Le prime caratteristiche ad esser state colte in InfraStruXure sono senza dubbio l'elevato livello di scalabilità e la facilità di gestione."Ad oggi utilizziamo solo una parte della sala in cui abbiamo allestito il nuovo Data Center", conferma Biancotto, "Ma in caso di nuove esigenze non avremo problemi ad aggiungere moduli di contenimento. La nostra politica è quella di ridurre al minimo hosting e housing, per questo preferiamo avere tutto consolidato nella nostra infrastruttura".L'allestimento del nuovo Data Center di Air Dolomiti è stato portato a termine in 40 giorni, culminati con la migrazione delle macchine che ha richiesto una notte di lavoro; ma non appena allocati tutti i dispositivi negli armadi di contenimento, tutto ha funzionato a dovere."I server contenuti del Data Center ospitano le applicazioni aziendali, che comprendono il sistema gestionale dei reparti tecnici, dalla parte operativa alla manutenzione, fino alla programmazione dei turni del personale navigante e al generale controllo della nostra produzione, che nel caso specifico è il volo". In questo scenario, la possibilità di dotarsi di una soluzione chiavi in mano, stand-alone e completamente integrata di tutti gli apparati di supporto, ha di certo fatto la differenza. "InfraStruXure ci ha anche permesso di raccogliere in un unico impianto tutti i sottosistemi di controllo ambientale, condizionamento, continuità elettrica e controllo accessi al locale. Questo ci permette la comodità di rapportarci con un unico vendor e ci garantisce interventi di assistenza più semplici e veloci in caso di necessità, oltre a consentire la massima semplicità nel tenere tutto sotto controllo".
Una delle principali necessità di Air Dolomiti riguardava l'impianto di condizionamento, che in un Data Center moderno deve garantire l'affidabilità degli apparati ma, allo stesso tempo, limitare i consumi di
l-innovazione-del-data-center-fa-decollare-il-busi-2.jpg
energia elettrica. Il sistema modulare di InfraStruXure permette di impostare la temperatura ottimale solo nei punti adiacenti alle apparecchiature che lo necessitano e non in modo indifferenziato su tutto l'ambiente, attraverso un sistema di distribuzione intelligente del raffreddamento ambientale. Caratteristiche pienamente compatibili con la vision dell'azienda, che ha puntato anche su questo investimento per attuare strategie basate sulle potenzialità di InfraStruXure.
"L'implementazione della nuova soluzione di contenimento è stata seguita da un'opera di rinnovamento dei server, per ottenere attraverso il mix delle tecnologie più avanzate il massimo dalle funzionalità, abilitate anche grazie all'infrastruttura di APC. Stiamo per esempio adattando l'architettura di rete in modo da permettere lo spegnimento delle macchine non utilizzate nel week-end, per ridurre ulteriormente i costi e gli sprechi".
Come per le altre funzionalità proprie di InfraStruXure, dal sistema anti-incendio, al controllo degli accessi nella sala server fino al condizionamento, InfraStruXure mette a disposizione un sistema di gestione da remoto, che integra funzioni di monitoraggio e di alert attraverso l'invio di e-mail e sms in caso di anomalie. "Abbiamo integrato un software di network monitoring che raccoglie le informazioni dal sistema di monitoraggio di APC e ci consente il controllo di tutta l'infrastruttura, compresi i consumi. Possiamo così anche conservare tutti i dati, utilizzabili per controlli qualità e per analizzare i parametri di configurazione, il che ci permette di ottimizzare le prestazioni a seconda delle nostre esigenze; per esempio variando la temperatura del Data Center a seconda delle condizioni ambientali possiamo risparmiare a fine anno diversi kilowatt".
Ma il monitoraggio è fondamentale anche per tenere quotidianamente sotto controllo tutti valori e agire proattivamente. "Quando, a fronte di una problematica elettrica legata ad un UPS, è stata rilevata una anomalia in fase di utilizzo, nel giro di mezza giornata tutto è stato risolto grazie all'apparecchiatura che è stata pensata per essere davvero modulare".

[tit:L'evoluzione della partnership]
La soddisfazione e i vantaggi colti nella scelta di InfraStruXure, hanno spinto Air Dolomiti a confermare la soluzione di APC anche per una seconda sala server, un progetto più piccolo sviluppato presso un Hangar aeroportuale in cui è stato allestito un Data Center che contiene tutte le apparecchiature di manutenzione. "Il giudizio su quanto abbiamo implementato è positivo su tutti i fronti, a partire dalla soluzione stessa fino all'attività di pre e post vendita di APC passando per il lavoro svolto con i tecnici nelle fasi operative di installazione. I tempi sono stati rispettati, la tecnologia è più che soddisfacente e tutto è stato studiato in maniera ineccepibile. Siamo certi che InfraStruXure costituisca un investimento in grado di recare, a medio e lungo termine, importanti ritorni".   
Pubblicato il: 26/01/2010

Tag:

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce