Logo ImpresaCity.it

Ups come elemento chiave per la gestione e la protezione dei data center

Apc by Schneider Electric, Chloride, Emerson Network Power e Meta System: quattro nomi che identificano il mercato degli Ups, i gruppi di continuità, soluzioni che si pongono tra la rete di alimentazione e i dispositivi da proteggere, al fine di fornire energia alle apparecchiature anche in mancanza di energia elettrica.

Redazione ImpresaCity

Oggi, più che mai, gli Ups giocano un ruolo strategico all'interno delle infrastrutture di data center, dove garantire la continuità delle operazioni critiche risulta un "must".
Sebbene le soluzioni odierne infatti abbiano raggiunto elevati livelli di affidabilità  sono comunque soggette a vulnerabilità dovute a cadute della tensione di rete. Essere preparati agli imprevisti, affrontare i possibili e continui cambiamenti dell'ambiente di lavoro e offrire protezione contro le più comuni cause di inattività, guasti alle macchine e perdita dei dati diventa quindi un imperativo che viene soddisfatto dalle offerte tecnologiche degli operatori del mercato degli Ups, che negli anni hanno affiancato a questa cruciale apparecchiatura anche altri dispositivi hardware e software.

[tit:Un'offerta completa]
"Per la gestione e protezione del data center Apc by Schneider Electric, spiega Fabio Bruschi, ups-elemento-chiave-per-la-gestione-e-la-protezion-1.jpgCountry General Manager della filiale italiana, propone una gamma completa di prodotti che includono gruppi di continuità (Ups), unità di raffreddamento di precisione, rack, prodotti per la sicurezza fisica e ambientale, software di progettazione e gestione e l'architettura Apc InfraStruXure, una completa soluzione integrata di alimentazione, raffreddamento e gestione.
Per Apc il primo step ai fini del risparmio nei consumi consiste nel corretto dimensionamento dell'infrastruttura di base rispetto al carico; ciò significa installare sistemi che operino nelle migliori condizioni, producendo meno calore e risultando meno soggetti alla probabilità di guasti.
Questo approccio si riassume nel concetto di Efficient Enterprise, che affronta in modo integrato l'alimentazione, raffreddamento e gestione, riducendo le spese operative a vantaggio di potenza, controllo e profitti oltre a coniugare business continuity ed eco-sostenibilità.
Riguardo all'offerta è recente la presentazione della nuova suite di InfraStruxure Management Software, le cui funzioni permettono di individuare opportunità di risparmio attraverso il corretto dimensionamento dei dispositivi dell'infrastruttura fisica del data center, un accorgimento che da solo può consentire un risparmio dei costi energetici fino al  38%. 
In ambito cooling vale la pena segnalare InRow SC, una tipologia di armadio di raffreddamento integrato flessibile, che può essere impiegato in sale di permutazione e sale server in modo del tutto indipendente, oppure come sistema parzialmente indipendente, da aggiungere in un secondo momento, per ampliare facilmente installazioni già esistenti. 
A questa gamma si aggiunge la nuova serie di gruppi di continuità trifase per il mercato dei data center Symmetra PX 250/500kW. Grazie al livello di efficienza ultra-elevata, all'operatività quasi interamente silenziosa e ridondanza N+1, Apc Symmetra PX 250/500kW è il primo vero UPS modulare al mondo ad essere scalabile in modo semplice tramite moduli da 25kW fino a 500kW. Tale soluzione risulta ideale per le installazioni destinate all'alta densità o a più elevata potenza, cruciali per massimizzare i risultati ottenibili dalla virtualizzazione dei data center".
E anche Emerson Networ Power propone una piattaforma composta da una combinazione di prodotti e servizi. "Per garantire la massima flessibilità a chups-elemento-chiave-per-la-gestione-e-la-protezion-2.jpgi gestisce un ambiente IT, dice Cristina Rebolini, It and Distribution Sales Manager di Emerson Network Power, offriamo una piattaforma di soluzioni e servizi per la protezione dell'alimentazione elettrica, il condizionamento di precisione e il monitoraggio che garantiscono alle organizzazioni 'efficienza senza compromessi'. L'azienda mette a disposizione delle organizzazioni gruppi di continuità in grado di rispondere alle esigenze di protezione di qualsiasi tipologia di carico tra i quali ad esempio la gamma di soluzioni Liebert  NX e non solo. L'azienda propone Liebert XDFN, una soluzione cabinet all-in-one".

[tit:Soluzioni per proteggere l'infrastruttura aziendale]
"Importanti data center e business factory italiani hanno scelto Chloride per la protezione dei loro sistemi, spiega Emma Salerno, Responsabile Marketing e Comunicazione di Chloride Italia. ups-elemento-chiave-per-la-gestione-e-la-protezion-4.jpgCito ad esempio Cineca e I.NET di BT Italia, che affidano alle nostre soluzioni la continuità elettrica da quasi 20 anni. I motivi del connubio sono la nostra capacità di supporto nella progettazione e di assistenza tecnica qualificata e tempestiva, indispensabile per gestire in modo corretto le emergenze. Importante per i clienti è la disponibilità del servizio di telediagnosi H24 LIFE, che compie un check up costante delle apparecchiature collegate, grazie alla verifica di oltre 150 parametri di funzionamento dell'Ups e alla diagnosi preventiva di tendenze anomale.
Fondamentale è ovviamente anche la qualità dei nostri Ups, che si distinguono per affidabilità, efficienza e tecnologia avanzata. L'ultima proposta, particolarmente idonea per i data center, è Trinergy, il primo Ups modulare di alta potenza che offre il 99% di efficienza energetica e scalabilità fino a 9,6 MW".ups-elemento-chiave-per-la-gestione-e-la-protezion-3.jpg
Per Meta System interviene con precise indicazioni Gianluca Fabiani, Direttore Divisione Ups: "Nel corso dell'anno introdurremo sul mercato Archimod, la nostra nuova soluzione in formato rack standard 19" per la protezione dell'infrastruttura IT aziendale, dalla piccola sala Ced fino al Data Center".
Le soluzioni chiavi in mano Archimod nascono dalla pluriennale esperienza di Meta System nel settore dei sistemi statici di continuità.
Proprio per la sua architettura modulare, il sistema Archimod sarà disponibile in differenti configurazioni che partono da 20 kVA e arrivano a coprire esigenze fino a 120 kVA.  

Pubblicato il: 20/01/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud