Logo ImpresaCity.it

Riverbed fa leva sull’innovazione tecnologica

La società propone soluzioni innovative di Wan Optimization per rendere più efficace ciò che molte aziende hanno già in casa e sfruttare al meglio l’infrastruttura di rete.

Autore: Redazione ImpresaCity

Non sempre arrivare per ultimi è poi così contro producente. Riverbed Technology, azienda che offre soluzioni per aumentare le performance dell’infrastruttura IT aziendale per le reti, le applicazioni e gli apparati di storage, pur avendo fatto la propria comparsa nel settore dell’accelerazione delle Wan più tardi di molti altri operatori, ha fatto una rapida scalata, aggiudicandosi una fetta sostanziosa  pari a circa il 30% dell’intera torta del mercato mondiale. Chiave di tale successo? L’innovazione tecnologica, che la società ha portato con la soluzione di “segment caching”, un’evoluzione del vecchio concetto di “file caching” già utilizzato dai mainframe, a cui si aggiungono una serie di algoritmi specifici implementati nel sistema operativo societario per ottimizzare il protocollo Tcp/Ip e degli applicativi più diffusi.
“Nonostante la crisi, sostiene Albert  Zammar, Regional Sales Manager di Riverbed Technology Italia, Riverbed sta riportando risultati in controtendenza rispetto alle altre realtà.  Il tema della Wan Optimization, infatti, è molto ‘appeling’ in questo periodo, in quanto consente di ‘fare di più con meno’. E Riverbed propone soluzioni per rendere più efficace ciò che molte aziende hanno già in casa, per sfruttare al meglio l’infrastruttura di rete. Consente alle aziende clienti di ridurre lo spazio di banda e favorire il processo di data center consolidation.”
Ma il successo di Riverbed passa anche da una buona impostazione della strategia di canale distributivo. “Riverbed ha investito molto sulla fidelizzazione del canale, dice Zammar. La selezione dei partnerè stata ed è molto attenta; vi deve essere un’unicità di vedute. E la certificazione è un processo molto rigoroso.” Anche in Italia l’azienda ha puntato sulla fidelizzazione del canale e del cliente finale, in particolare curando  i servizi professionali offerti a corollario delle appliance Steelhead, che costituiscono il pilastro di base dell’offerta.
Così operando, la filiale, può ritenersi soddisfatta; come start up, visto che ha solo tre anni di vita, riporta crescite anno su anno nell’ordine del 60% (l’ultimo quarter del 66%), sta lavorando su consistenti progetti di consolidamento in ambito server e data center in particolare nel settore bancario e industriale.
La società sta notando anche un forte interesse per le tematiche che indirizza in ambito della Pubblica Amministrazione, sia Centrale che Locale. E “oltre l’implementazione” è un po’ la formula adottata dall’azienda per fidelizzare il cliente. “Riverbed coccola il cliente anche dopo che ha implementato le nostre soluzioni, in modo da fargli capire che siamo sempre al suo fianco, afferma Zammar”.  
Pubblicato il: 26/08/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza