Logo ImpresaCity.it

Scc, con le soluzioni McAfee, rende più sicura Sasol Italia

SCC ha garantito a Sasol Italia - compagnia sudafricana tra le più importnati nell'estrazione mineraria, nella produzione di energia e di carburanti sintetici - l’efficienza e la leggibilità delle informazioni sulla sicurezza informatica, relative in media al blocco di 55.000 attività di malware giornaliere, e la diminuzione di circa il 20% delle chiamate per l’assistenza IT immediatamente dopo l’installazione del prodotto (oggi questo dato ha raggiunto il 90%).

Autore: Redazione ImpresaCity

SCC, importante realtà nelle integrazioni tecnologiche, specializzata nella fornitura di soluzioni e servizi integrati per l’ottimizzazione di infrastrutture IT distribuite, ha realizzato un progetto di sicurezza informatica presso Sasol Italia, compagnia sudafricana tra le più importnati nell'estrazione mineraria, produzione di energia e di carburanti sintetici.
L’azienda produttrice di benzina e diesel a base di carbone e gas naturale possiede in Italia 5 siti scc-con-le-soluzioni-mcafee-rende-piu-sicusa-sasol-3.jpg

produttivi, in particolare ad Augusta vi è il più importante stabilimento europeo per la  produzione di paraffina, mentre a Milano risiedono gli uffici amministrativi e l’hub di servizi tecnologici per Italia, Dubai e Slovacchia con un’architettura che fornisce servizi IT a 550 utenti.

[tit: Rendere più sicura ed efficiente la propria struttura]

Gestendo in prima persona un’infrastruttura molto estesa l’It Manager Marcaurelio Zavatti ha scc-con-le-soluzioni-mcafee-rende-piu-sicusa-sasol-1.jpgriscontrato il bisogno di rendere più sicura ed efficiente la propria struttura. Il controllo degli accessi verso gli ambienti intranet ed extranet ed il monitoraggio delle numerose cause di arresto dei servizi e delle vulnerabilità dei sistemi IT a 360 gradi erano le principali esigenze, a cui si aggiungeva la necessità di valutare il grado di conformità degli endpoint.
Per questo, l’IT Manager ha voluto potenziare le misure di sicurezza a sua disposizione cercando uno strumento di controllo totale dei sistemi in una soluzione che permettesse di correlare tre fondamentali funzioni: la gestione degli antivirus, il rilevamento dei malware e l’ambiente di vulnerability scan.
E per risolvere queste problematiche è stata adottata una soluzione per il Security Risk Management di McAfee, che integra funzioni di risk management, intrusion prevention e protezione degli endpoint che opera in modo integrato. Mediante un unico cruscotto tale soluzione consente di vedere dal punto di vista della sicurezza informatica il grado di rischio dell’azienda in quanto integra i risultati delle verifiche costantemente svolte le vulnerabilità dei sistemi e le policy di protezione richieste dall’azienda con le minacce note e la priorità di business delle risorse IT.
L’integrazione di questi elementi consente di ottenere un profilo di protezione che garantisce una protezione proattiva dell’infrastruttura, bloccando gli attacchi prima che si propaghino.

[tit:Il ruolo di SSC]

L’apporto di SCC in questo processo è stato fondamentale nell’installazione, integrazione ed implementazione dell’infrastruttura, in uno stretto rapporto di collaborazione col CIO.
Infatti SCC si è occupata di tutta l’operatività strategica permettendo di ottenere dei risultati subito esprimibili ed estremamente significativi, poiché riguardano:
- l’efficienza e la leggibilità delle informazioni sulla sicurezza informatica, relative in media al blocco di 55.000 attività di malware giornaliere
- la diminuzione di circa il 20% delle chiamate per l’assistenza IT immediatamente dopo l’installazione del prodotto.
Ad oggi si contano il 90% in meno di chiamate da parte degli utenti rispetto alla situazione iniziale - il risparmio di tempo in termini operativi dedicato ai portatioli, maggiormente soggetti ai virus in quanto i più di 150 utenti dotati di portatile si muovono in tutto il mondo in ambienti spesso non protetti  -, il miglioramento delle prestazioni della rete, che subisce meno rallentamenti e dispone di tutta la banda disponibile, non più impegnata dal malware.
Un risparmio economico diretto, non dovendo più commissionare dei vulnerability assessment esterni molto costosi i risultati dei quali diventano presto obsoleti e non indicano come comportarsi, al contrario di questo sistema che indica esattamente come agire su ogni singolo computer o apparato di rete in caso di necessità.
“La conoscenza operativa è arrivata dal partner SCC che mi ha fatto capire come sfruttare a pieno la tecnologia, ricoprendo un importante ruolo formativo nell’ambizioso progetto di monitorare in real time tutto ciò che accade ai nostri sistemi informativi. Siamo molto soddisfatti di questa cscc-con-le-soluzioni-mcafee-rende-piu-sicusa-sasol-2.jpgollaborazione e dei risultati ottenuti” ha affermato Marcaurelio Zavatti, Supervisore tecnologia IT, gestione operativa e sicurezza Sasol Italia, fermamente convinto che “La sicurezza non è finalità tecnica ma è asservita al business. Da qui l’importanza di attivarsi per garantire la massima efficienza ai propri sistemi informativi”.
Alla fine soddisfazione anche in casa SCC: "SCC ha affiancato Sasol gestendo questo vasto progetto sin dall’inizio. L'obiettivo è stato quello di implementare con successo una soluzione innovativa che garantisse sicurezza continua al business dell'azienda. Inoltre ci siamo trovati di fronte ad un IT Manager davvero interessato a sfruttare appieno la tecnologia che offriamo, con cui è stato sin da subito molto stimolante lavorare”, ha commentato Pietro Moles, Business & Solutions Manager, Enterprise di SCC.
  
Pubblicato il: 25/06/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud