Logo ImpresaCity.it

Per Sterling Commerce integrazione fa rima con collaborazione

L'offerta della società si propone di risolvere le sfide di integrazione che devono affrontare le aziende nella gestione delle loro Business Collaboration Network. Corrado Morandi, Regional Sales Director di Italia e Spagna in Sterling Commerce, racconta le princiali novità relative all'azienda.

Barbara Torresani

L'integrazione che abilita la collaborazione. Quella della società è un'offerta che punta a risolvere le sfide di integrazione che devono affrontare le aziende nella gestione delle loro Business Collaboration Network. Con un approccio di tipo 'olistico'. A colloquio con Corrado Morandi, Regional Sales Director di Italia e Spagna in Sterling.


Sterling Commerce opera nel segmento di mercato dell’integrazione delle applicazioni e dei processi. Oggi quali principali dinamiche caratterizzano questo mercato? E quali le tendenze future
?
Oggi più che mai le organizzazioni si trovano a collaborare con aziende, partner e fornitori che parlano linguaggi e utilizzano standard eterogenei; si tratta di una necessità dettata anche dai partner, soprattutto esteri, con cui fanno business. L’efficienza della Business Collaboration Network rappresenta un elemento che condiziona il successo o l’insuccesso di un progetto e della stessa azienda, molto di più della componente tecnica in sé. Ciò significa che l’attivazione dei partner è fondamentale. Oggi, la realtà è infatti caratterizzata da elementi come globalizzazione, digitalizzazione delle informazioni e sicurezza: la gestione delle comunità è quindi un elemento decisivo. Si assiste infatti a un forte aumento dei volumi delle comunicazioni tale per cui le aziende hanno bisogno di sistemi che se ne occupino. Avere cioè a disposizione modelli di best practice, attivare le relazioni ed essere in grado di gestirle è fondamentale. Ad esempio, nella Business Integration Suite di Sterling Commerce ci sono tutta una serie di funzioni per realizzare l’on-boarding dei partner, attraverso un set completo di strumenti per rafforzare la collaborazione, funzionalità per la sicurezza, la comunicazione, l’automazione, la gestione dei partner, il controllo e la visibilità sui processi. 

Come si posiziona in questo scenario Sterling Commerce?
Nonostante la particolare situazione economica, le aziende mantengono una forte attenzione alla cura dei partner e dei clienti e le nostre soluzioni sono in grado di rispondere a queste necessità e a quelle primarie di business. Sterling Commerce mette a disposizione anni di esperienza come multinazionale e la capacità di realizzare soluzioni innovative che consentono alle aziende di operare in un’ottica lungimirante che le rende protagoniste della nuova era, una volta che tutti saranno usciti dal tunnel della crisi.I risultati ottenuti sono positivi e prevediamo di mantenere questo trend nel pieno raggiungimento dei nostri obiettivi. 

Integrazione dei dati, integrazione delle applicazioni e integrazione dei processi. A che punto sono le aziende italiane? Che percezione c’è dell’integrazione dei processi? Tutte le tipologie di aziende hanno compreso il valore dell’integrazione?
I più attivi nel recepire i vantaggi e nell’adottare soluzioni di Collaboration sono i settori della grande distribuzione e retail, del manufacturing e fashion, oltre ai grandi gruppi multinazionali. Le soluzioni di Collaboration aiutano infatti le organizzazioni a migliorare la gestione della supply chain e le relazioni con le comunità di partner, indipendentemente dalla dimensione delle aziende coinvolte, dalla loro collocazione geografica e dalla tecnologia che utilizzano. Le interazioni tra partner e fornitori sono trasformate grazie a una visibilità sulla supply chain e sulle attività dei singoli partner, a beneficio di tutti i componenti della comunità di business. Per fare un esempio, quando il mercato rallenta è fondamentale per fornitori e distributori avere il quadro esatto e puntuale delle scorte di magazzino dei propri clienti, il monitoraggio del sell out e del ritmo di sell out sono critici per prevenire e adattare le strategie produttive e distributive. Poter evitare sovrapproduzioni o analizzare un andamento di scaffale per percorrere nuove strategie di vendita e marketing è e sarà sempre di più la chiave del successo in questa economia globale, veloce e senza frontiere. In questo senso vediamo che le aziende di  successo come Wal-Mart mettono in atto strategie di monitoraggio di questo tipo e si preparano a crescite esponenziali e calcolate. La stessa cosa si può dire con riferimento alle tesorerie aziendali e agli scambi economici che coinvolgono più partner, più banche e più paesi, anche in questo campo il tema dell’integrazione, visibilità e riduzione della manualità diventa critico. Se si pensa a una soluzione come quelle proposte da Sterling Commerce non solo riusciamo a creare un ambiente specifico per un settore aziendale, ma lo stesso ambiente si integra con tutto il resto dei settori aziendali, in un’ottica di ottimizzazione, collaborazione e risparmio consolidato.  

Di recente la società ha presentato una serie di soluzioni, in particolare Sterling Business Integration Suite, che introduce un concetto olistico dell’integrazione dei processi. Può delineare i tratti principali della nuova suite e spiegarmi come si sviluppa l’approccio da voi proposto?
La nostra offerta offre un approccio innovativo per risolvere le sfide di integrazione che devono affrontare le aziende nella gestione delle loro Business Collaboration Network. Attraverso il set completo di funzionalità che la nostra suite di integrazione offre, le aziende possono evitare implementazioni con fornitori differenti e ottenere dai progetti il maggior valore e ritorno sugli investimenti.
Direi che le caratteristiche che più convincono i nostri clienti sono la semplicità, l’estrema flessibilità, e la messa in produzione in pochi giorni senza interruzioni del business. A livello tecnologico abbiamo infatti maturato competenze e esperienza per rispondere alle più diverse esigenze e siamo in grado di supportare a livello tecnologico praticamente ogni formato, garantendo così un modello che si evolve con l’evolversi delle necessità di business e al variare degli standard. Il tutto secondo Service Level Agreement (Sla) stabiliti. Offriamo soluzioni “as-a-service” flessibili, per offrire la tecnologia su misura che meglio si adatta alle esigenze del business dei nostri clienti.
Più nello specifico, si tratta di soluzioni trasversali e modulari dedicate a specifici settori verticali rappresentati da banche, aziende del settore manifatturiero e retail, che consentono di avere tutte le comunità allineate e una business collaboration effettiva.  

A livello di offerta Sterling quali le altre novità? Si sta muovendo anche nell’ambito sicurezza?
Nell’attuale scenario caratterizzato da nuove e pressanti sfide, la sicurezza deve rimanere una delle principali priorità per le aziende che desiderano mantenersi competitive e fornire livelli di servizio eccellenti ai propri clienti. Sterling Commerce ha di recente annunciato che il prodotto Sterling Secure Proxy ha ottenuto il premio Global Product Excellence Award 2009 conferito da Info Security Products Guide nella categoria Secure File Transfer. Il prodotto è stato premiato per la sicurezza che offre ai clienti nel trasferimento dei dati sensibili via Internet.
Sterling Secure Proxy è una soluzione di sicurezza perimetrale per il managed file transfer che protegge il trasferimento dei file via Internet con funzionalità di sicurezza, quali l’autorizzazione e l’autenticazione multi-factor dei partner commerciali. Sterling Secure Proxy è parte di Sterling Managed File Transfer (MFT), la soluzione  per trasmettere dati in modo sicuro, che consente alle aziende di controllare la movimentazione di considerevoli quantità di dati business-critical, ridurre i rischi e migliorare l’efficienza dell’IT e del business. Applicando controlli più severi, Sterling Secure Proxy consente di utilizzare Internet per sostituire le linee dedicate, proteggere le aziende da furti o dalla diffusione de dati sensibili dei clienti, oltre a salvaguardare la proprietà finanziaria e intellettuale durante i trasferimenti via Internet all’interno dei sistemi delle organizzazioni.
Pubblicato il: 11/06/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud