Logo ImpresaCity.it

Confindustria Bari a Smau Business

Favuzzi di Confindustria: "Il settore informatico pugliese esprime già aziende di spicco su scala internazionale. I Distretti produttivi faranno crescere l'Ict".

Autore: redazione PMI

La prima tappa e l'unico appuntamento nel Sud Italia del circuito Smau Business 2009 è quello di Bari in programma il 28 e il 29 gennaio prossimi.
"Credo che questo rappresenti un riconoscimento su scala nazionale delle dimensioni e competenze raggiunte dal settore ict in Puglia - commenta il presidente della Sezione Terziario innovativo e Comunicazione di Confindustria Bari Domenico Favuzzi- la scelta di Bari può leggersi anche come una conferma delle potenzialità di un sistema imprenditoriale che si candida ad uno sviluppo che va ben oltre i confini regionali."
Confindustria Bari ha fornito un contributo decisivo alla elaborazione di alcuni dei 15 progetti di Distretto produttivo presentati da Confindustria Puglia alla approvazione della Amministrazione regionale e fra i progetti elaborati vi è anche quello di un Distretto dell'informatica.
La convinzione di Confindustria Bari è che l'integrazione di filiera realizzabile in diversi settori per il tramite della formula del Distretto possa sviluppare l'offerta e la domanda di Iict del territorio. Attualmente, stando ai dati rilevati nel terzo trimestre 2008 da Movimprese (servizio delle Camere di Commercio italiane), si contano nel settore dell'informatica e attività connesse 4.055 imprese registrate in Puglia, di cui 3602 attive. Il settore dell'Information and Communication Technology vanta in Puglia una lunga tradizione; basti dire che il Corso di Laurea in Scienze dell'Informazione dell'Università di Bari è stata fra le prime tre attivate in Italia all'inizio degli anni '70.
Nell'ampio e diversificato ambito del terziario avanzato, inoltre, il comparto dell'informatica vanta in Puglia, e particolarmente in provincia di Bari, soprattutto nella produzione di software, alcune realtà aziendali che hanno conquistato posizioni di primo piano su scala nazionale e internazionale.  
"Se sul fronte della dotazione infrastrutturale nel campo dell'Ict l'indagine condotta dal Politecnico di Milano per conto di Smau ha rilevato in Puglia una buon livello medio, la capacità applicativa risulta invece inferiore rispetto alla media nazionale. Questo è un fenomeno che si deve, a mio avviso, alle ridotte dimensioni medie d'impresa del sistema produttivo pugliese - spiega Domenico Favuzzi - La capacità di esprimere una domanda evoluta di servizi ict è infatti proporzionalmente legata alla complessità dell'organizzazione aziendale."
"Un impulso importante per l'evoluzione della domanda e della capacità applicativa di Ict potrà venire dall'attivazione in Puglia dei Distretti produttivi, che ci auguriamo quanto mai prossima. - continua Favuzzi - Infatti, essendo basati sul principio dell'integrazione fra più soggetti, i distretti necessiteranno di avanzati strumenti di comunicazione e interazione per funzionare."
Pubblicato il: 26/01/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud