Logo ImpresaCity.it

Websense abilita la sicurezza per il Web 2.0

Alla sicurezza Web la società aggiunge anche soluzioni per la sicurezza della posta elettronica e contro la sottrazione dei dati riservati.

Autore: Redazione PMI

Per entrare nell'era del Web 2.0 e cambiare il paradigma della sicurezza Websense si rinnova presentandosi con un nuovo logo. È questo un momento importante per la società che, nonostante il periodo congiunturale negativo, continua a reggere al Nasdaq.
"Fino a poco tempo ricorrere alle tecnologie di sicurezza significava servirsi di strumenti per impedire, per bloccare i vari tipi di pericoli e minacce, ha dichiarato Maurizio Garavello, country manager di Websense per l'Italia; oggi questo approccio deve cambiare e la sicurezza deve necessariamente contemplare la capacità di abilitare le tecnologie".
Il Web 2.0 rende possibili nuove forme di comunicazione e collaborazione on line che prevedono l'utilizzo e lo scambio di video, foto, messaggi e la creazione di wiki, podcast, blog, siti di social networking e di condivisione che stanno radicalmente cambiando l'essenza del Web.
Il Web 2.0 rappresenta un nuovo modo per collaborare e fare business, ma porta con sè diversi pericoli, in quanto apre la rete a un numero maggiore di rischi di attacco, innescando minacce per la sicurezza sia in entrata che in uscita.  
"Per questo oggi, più che nel passato, ha commentato Garavello, risulta fondamentale proteggere il Web ed è necessario cambiare le tecnologie di difesa. Gli antivirus tradizionali, i firewall sono ottime tecnologie ma non più sufficienti e adeguate per una protezione e un controllo efficaci, in quanto sono soluzioni statiche non adatte alle caratteristiche dinamiche del Web 2.0".
Websense, che si è distinta negli anni come operatore di spicco nella protezione del Web, si è fatta interprete di questi cambiamenti e ha rivistato la propria offerta.
Oggi la nuova proposizione aziendale combina sicurezza Web, sicurezza della messaggistica e sicurezza dei dati.
Il primo grande intervento compiuto dalla società in termini di offerta ha riguardato la piattaforma Websense Web Security, fiore all'occhiello di Websense, che nella nuova versione 7 prevede una serie di aggiornamenti che abilitano la sicurezza in ottica Web 2.0. La nuova versione si presenta più facile da utilizzare e intuitiva da gestire grazie a una migliore interfaccia utente, prevede un'amministrazione delegata e una reportistica integrata.
Alla piattaforma completa di sicurezza Web si aggiunge oggi  Websense Web Security Gateway, il nuovo software basato su tecnologia proxy, che effettua la categorizzazione automatica dei contenuti dinamici, il rilevamento del malware in tempo reale e la prevenzione della sottrazione di dati. Alla base del nuovo Web Security Gateway  la tecnologia  denominata ThereatSeeker Network, un sistema di ricerca e classificazione di nuova generazione, che offre un motore  di intelligence per proteggere l'azienda da attacchi provenienti dall'esterno ma anche da fughe di informazioni generate all'interno delle aziende. Il sistema utilizza più di 50 milioni di sistemi di raccolta dati in tempo reale, è in grado di analizzare oltre 100 milioni di siti web al giorno e, classifica più di 2 milioni di domini, reti, indirizzi IP e host all'ora e prende in esame quasi 10 milioni di e-mail all'ora.
"In questo contesto, ha spiegato Garavello, anche i partner devono essere pronti per il futuro e quindi attrezzarsi per l'era del Web 2.0". Attraverso di essi Websense veicola tutta la sua proposizione. Per loro sono partite e in programma una serie di inziative, tra cui alcuni programmi di formazione e certificazione per supportarli nel proporre le nuove offerte. Per loro la società ha organizzato circa 15 webcast per fornire informazioni relatiive ai nuovi prodotti.E la società guarda con attenzione alla fomula dei servizi hosted, attraverso cui fornire software disponibili su server Websense per la protezione del Web, dei dati e delle mail ad aziende di grandi e soprattutto piccole dimensioni.
Pubblicato il: 23/09/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud