Logo ImpresaCity.it

Metti un video in PowerPoint

Oltre a permettere di creare presentazioni di grande impatto visivo, Microsoft PowerPoint consente anche di migliorare la capacità comunicativa delle slide inserendo oggetti multimediali. Questo articolo prende in esame la gestione dei filmati.

Elena Clescovich

PowerPoint 2007 supporta praticamente tutti i formati video più diffusi: Avi, Mpeg, Mov, Wmv (Windows Media Video)  e Asf (Advanced Streaming Format) di Windows. L'unico problema è costituito dalle animazioni in formato Shockwave Flash (Swf), che come vedremo, per essere aggiunte a una slide e funzionare, vanno inserite sotto forma di controlli ActiveX, il che comporta l'"aggiustamento" di alcune opzioni.
Dopo aver inserito i  file desiderati dalla Raccolta multimediale, usando gli Strumenti filmato e la scheda Animazioni di PowerPoint si può modificarne facilmente le proprietà, impostando la riproduzione a tutto schermo, automatica, manuale o a ciclo continuo (loop), ridimensionandoli rispetto alla diapositiva, ritardandone l'avvio,  o rendendoli visibili solo durante la presentazione.
metti-il-video-in-powerpoint--4.jpg
Automatizzare con un trigger
Quando si nasconde la cornice del filmato o la si trascina all'esterno della slide, bisogna impostare la riproduzione automatica del filmato oppure creare un trigger, attivandolo quando si fa clic su di un altro elemento della slide  


[tit:Oggetti incorporati o collegati]
Prima di parlare di filmati inseriti in una presentazione riteniamo sia utile chiarire rapidamente la differenza tra oggetti collegati e incorporati secondo quanto previsto dalla tecnologia OLE (sigla di Object Linking and Embedding).  Un oggetto collegato viene creato nel file di origine e poi inserito nel file di destinazione, rimanendo connesso al primo. Ciò permette l'aggiornamento automatico o manuale  dell'oggetto appena viene aggiornato il file di origine. Invece l'oggetto incorporato è un oggetto contenuto in un file esterno che viene inserito in un file di destinazione del quale, una volta incorporato, esso diventa parte integrante.  Nel caso dei video (ma non dei controlli ActiveX), la scelta è obbligata, in quanto è possibile aggiungerli ad una slide solo collegandoli a un'origine esterna, il che da un lato offre il vantaggio di mantenere contenute le dimensioni della presentazione, ma dall'altro presenta il rischio di spezzare il collegamento tra i due file, rendendo impossibile la riproduzione del video 
metti-il-video-in-powerpoint--3.jpg
Automatico o manuale
Non appena si inserisce un video in una diapositiva, PowerPoint chiede quale modalità di avvio del file si preferisce impostare 


[tit:Attenzione a registrare il controllo]
Si è accennato al fatto che, se si vuole riprodurre in una presentazione un'animazione creata con Flash in formato Swf (Shockwave), è necessario inserirla in un controllo ActiveX Shockwave Flash Object e disporre dello Flash Player. Prima però si deve verificare che il controllo sia registrato nel Pc cercandolo nell'elenco di controlli disponibili (scheda Sviluppo-gruppo Controlli-Altri controlli). Se non lo si trova, bisogna scaricare Flash Player, scegliendo l'ultima versione. Conviene salvare la presentazione in un percorso "attendibile"  predefinito o personalizzato (per esempio, una sottocartella di Documenti)  in modo che le impostazioni di privacy e protezione definite in Office non ne blocchino l'esecuzione.  Per creare il nuovo percorso  fare clic sul pulsante Office, Opzioni di Access, Centro protezione, Impostazioni Centro protezione e su Percorsi attendibili. Qui selezionare Aggiungi nuovo percorso e digitare il nome della cartella scelta.  
metti-il-video-in-powerpoint--2.jpg
È registrato o no?
Prima di accingersi a inserire il controllo ActiveX nella slide scelta, bisogna verificare che esso sia registrato nel Pc, aprendo l'elenco Altri controlli 


[tit:Prepariamo l'oggetto Flash]
Per inserire l'oggetto Shockwave Flash, posizionarsi sulla slide su cui si vuole riprodurlo. Selezionare il controllo nell'elenco Altri controlli, fare clic su OK e tracciare un rettangolo sulla diapositiva. Cliccare sull'oggetto ottenuto con il tasto destro del mouse  e scegliete Proprietà. Nella scheda Per nome del pannello che si apre cliccare sulla proprietà Filmato. Nella  cella vuota accanto a tale proprietà digitare il percorso completo dell'unità, incluso il nome del file e l'estensione Swf,  oppure l'URL, se il file Flash è presente su Web. Nel caso si voglia che il file venga riprodotto automaticamente appena si visualizza la diapositiva, impostare la proprietà Riproduzione su True, o viceversa, qualora il file Flash sia dotato di un controllo Avvia/Riavvolgi incorporato, su False. Impostando su False la proprietà Ciclo si può impedire che l'animazione venga riprodotta in loop, mentre, per incorporare il file Flash nella presentazione, impostare su True la proprietà
metti-il-video-in-powerpoint--1.jpg
EmbedMovie: meglio incorporato
Se si desidera condividere la visualizzazione dell'oggetto Flash con altri utenti è necessario incorporarlo nella presentazione usando la proprietà EmbedMovie
 

[tit:Regole per chi sceglie il collegamento]
Se invece il filmato che si desidera inserire è in uno dei formati supportati da PowerPoint, le cose sono più semplici. Fondamentale per garantire il funzionamento dei filmati collegati è assicurarsi che la connessione tra la loro posizione corrente e il file di origine non venga interrotta.  Se in seguito infatti si sposta il filmato in un'altra posizione, esso non potrà essere individuato da PowerPoint nel momento della riproduzione. Conviene pertanto collocare i filmati nella medesima cartella in cui è contenuta la presentazione. In alternativa, si può ricorrere alla funzionalità Pacchetto per CD (nella versione 2007 è accessibile dal pulsante Office-Pubblica), che prevede la copia di tutti i file in una stessa posizione (un CD o una cartella) insieme alla presentazione, e l'aggiornamento automatico di tutti i collegamenti ai filmati.  In ogni caso però, se la presentazione contiene file collegati, e si vuole seguirla su un altro PC o inviarla via e-mail, bisogna ricordarsi di copiare sia i collegamenti sia la presentazione.  
metti-il-video-in-powerpoint--5.jpg
Funziona anche il link
Un'alternativa all'uso di controlli ActiveX nelle slide è ricorrere ai collegamenti ipertestuali con i file video originali. Con questo sistema, durante la visualizzazione della presentazione i file vengono aperti nelle rispettive applicazioni
Pubblicato il: 18/12/2009

Tag:

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce