Logo ImpresaCity.it

Tre soluzioni per proteggere i dati in movimento

La parola d’ordine oggi è mobilità. Chiavette USB, hard disk esterni e lettori MP3 permettono ormai di trasferire grandi quantità di dati, che dovrebbero essere adeguatamente protetti …meglio se gratuitamente.

Autore: Massimo Negrisoli

Chiavette USB, memory card, lettori MP3, CompactFlash, Microdrive, navigatori e cellulari sono solo alcuni rappresentanti del vastissimo settore dello storage mobile. Si tratta di dispositivi con capacità di archiviazione anche elevate, ridottissime dimensioni e ampie possibilità di connessione. La gamma di questi dispositivi di archiviazione mobile ha ormai raggiunto livelli tecnologici in grado di competere con i migliori gadget che siamo abituati a vedere nei film di 007.
Se da una parte le opportunità offerte da queste soluzioni di storage mobile hanno semplificato notevolmente il trasporto e l'interscambio di dati, dall'altra hanno comunque iniziato a rappresentare il principale motivo di perdita di dati da parte degli utenti..
Inutile dire che con la chiavetta spesso vengono smarriti importanti e insostituibili dati personali ai quali chiunque potrebbe facilmente accedere. Insomma, le potenzialità offerte dai nuovi dispositivi sono immense, ma altrettanto lo sono i rischi di un loro cattivo utilizzo. Per evitare di smarrire questi importanti oggetti l'unica soluzione è quella di prestarvi la massima attenzione.
Se poi nonostante tutto dovesse accadere l'irreparabile esistono numerose soluzioni free che permettono di codificare i dati contenuti sui dispositivi in modo che risultino inaccessibili e inutilizzabili a chiunque non ne sia il legittimo proprietario.I programmi di codifica possono risultare utili anche per un altro gran numero di applicazioni, come per esempio proteggere documenti strategici residenti sul proprio PC oppure gli allegati dei messaggi di posta. Insomma, possiamo immaginarli come piccole scatole che ci permettono di racchiudervi i nostri dati più importanti e di cui solo noi abbiamo la chiave. Vediamo quindi quali sono le proposte più interessanti disponibili in rete. 

[tit:Omziff]
proteggere-i-dati-in-movimento-2.jpg
Produttore: Xtort
Sistemi supportati: Windows98/ME/2000/XP
Sito Web:  http://www.xtort.net

Omziff rappresenta un'utility di criptazione e sicurezza che consente di codificare e decodificare in modo semplice e veloce un file, utilizzando alcuni dei più noti e potenti algoritmi tra cui: Blowfish, Cast128, Gost, IDEA, Misty1, Rijndael, e Twofish. Il programma include anche un generatore di password, una utility per la cancellazione sicura dei file e numerosi altri piccoli utili strumenti per la gestione della sicurezza dei dati. Il programma viene distribuito come applicazione eseguibile standalone e può semplicemente essere lanciata all'occorrenza senza la necessità di installarla. Questa utile caratteristica consente di portarla sempre con se, magari sulla stessa chiavetta Usb contenete i dati che si desidera proteggere. Il trasporto del programma è inoltre agevolato dalle sue ridottissime dimensioni: appena 390 KByte. L'operatività del programma è ridotta all'essenziale. Una volta lanciato il programma infatti, cliccando su Encrypt File, Omziff richiede semplicemente l'algoritmo da utilizzare, il file di origine (da cifrare), quello di destinazione (che ospiterà il contenuto cifrato) ed una "passphrase" da porre a protezione del file cifrato (consigliamo di optare per una parola chiave complessa). Il pulsante Encrypt darà il via all'operazione di codifica. Successivamente, per decifrare lo stesso file si dovrà ricordare, in primo luogo, con quale algoritmo lo si è crittografato quindi cliccare su Decrypt.

[tit:AxCrypt]

Produttore: Axon Data
Sistemi supportati: Windows 95/98/Millennium/2000/NT/XP
Sito Web: http://axcrypt.sourceforge.net 

AxCrypt è un programma veramente completo per la codifica di file. Facile da utilizzare, il programma può essere integrato direttamente in Internet Explorer e permette di codificare, decodificare visualizzare e modificare i file con pochi clic del mouse. Tra gli algoritmi di codifica previsti dal programma sono compresi: AES-128 e SHA-1. Altre caratteristiche interessanti comprendono: creazione di file in grado di decriptarsi da soli; criptaggio automatico di un file che ha subito delle modifiche; cancellazione permanente dei file contenenti dati personali; gestione delle chiavi per criptare e decriptare i file e tanto altro ancora. Per criptare i propri file, bastano pochi click; si seleziona il file da criptare, si fa partire il programma, si digita la password che consentirà di decriptare i file e automaticamente, il file viene criptato e l'icona sostituita, per evidenziare che da quel momento si tratta di un file codificato. Anche in questo caso si tratta di un programma dalle dimensioni ridottissime che può essere trasportato con qualsiasi supporto. Altra caratteristica che ne garantisce un'ampia adozione è legata al fatto che AxCrypt  funziona su tutti i sistemi Windows 95/98/Millennium e 2000/NT/XP. 

[tit:TrueCrypt]
proteggere-i-dati-in-movimento-3.jpg
Produttore: TrueCrypt Foundation
Sistemi supportati: Windows2000/XP/2003/Vista
Sito Web:  http://www.truecrypt.org/  

TrueCrypt è un programma di codifica che permette di creare un'unità disco virtuale criptata. L'unità viene montata automaticamente, gli viene assegnata una lettera di drive e viene resa disponibile tra le risorse di sistema. Ogni file archiviato su questa nuova unità viene automaticamente criptato e può essere tranquillamente utilizzato solo fino a quando l'unità virtuale è montata e disponibile utilizzando l'apposita password. La cifratura avviene in tempo reale: nessun dato contenuto nel volume cifrato è leggibile se non si è usata la password corretta. Il volume, fino a quando non viene inserita la password esatta, appare come un file contenente una serie di caratteri random. Tra i protocolli di codifica supportati da TrueCrypt sono  compresi: AES-256, Blowfish (448-bit key), CAST5, Serpent, Triple DES, and Twofish. Tra le altre funzioni rese disponibili dal programma vi sono il supporto sia a FAT32 sia a NTFS, gestione di volumi nascosti, la programmazione di hotkeys per montare o scollegare immediatamente i volumi e molto altro ancora. Il programma è Open Source. Lo spazio disco richiesto è di circa 1,5 MByte.
Pubblicato il: 13/05/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza