Logo ImpresaCity.it

Postazione di lavoro sicura con Landesk

Con una specializzazione nel management e nella sicurezza dell'end-point, la società presenta la versione 8.8 di Landesk Solutions.

Redazione PMI

Landesk, divisione autonoma di Avocent, da sempre si occupa di gestione e sicurezza dei posti di lavoro. Di recente l'azienda ha messo sul mercato la nuova offerta Landesk Solutions v.8.8 che risulta composta da due moduli principali, uno ad appanannaggio del system management e l'altro dell'attività di security management, che dal punto di vista architetturale si presentano come un unico prodotto, con un'unica interfaccia, un'unica console e un unico agente.
La componente di System Management, la Management Suite, nella nuova versione è stata progettata con nuove funzionalità di distribuzione automatizzata del software, gestione della mobilità aziendale, analisi del Roi in tempo reale e una gestione aggiornata dei sistemi Macintosh.In quest'ambito la novità più importante riguarda la parte di Management Gateway; un dipositivo hardware plug&play che di fatto permette di gestire le le macchine attraverso Internet. Accanto a questa novità funzionalità quali il monitoraggio delle licenze software, la distribuzione software, lo schedulatore locale, il provisioning (con il supporto ottimizzato per Vista), allarmi, un report sul ritorno di investimento e altro ancora.
Nella parte di Security Management tre le novità principali: il rilevamento di punti di accesso wireless, la protezione di fughe di dati e Host Intrusion Prevention. Le nuove funzionalità di rilevazione degli access point wireless rendono sicura la rete, rilevando gli access point wireless non autorizzati, in modo da prevenire il trasferimento di dati non consentito.
La protezione dalla fuga di dati riduce il rischio che i dati escano dall'azienda. I nuovi controlli di crittografia Usb e read/write forniscono agli amminsitratori maggior disciplina e controllo sul trasferimento di informazioni confidenziali.
La scorsa estate Landesk ha rilasciato HIPS (Host Intrusion Prevention); i nuovi whitelistening e la protezione del buffer overflow sorvegliano i desktop da software e azioni maligne che traggono vantaggio da programmi in attesa dell'input dell'utente.
"Non vogliamo sovrapporci a società che fanno sicurezza in senso lato, ha commentato Giuseppe Ferrari, Country Manager Italia di Landesk, ma vogliamo migliorare l'area di nostra competenza, cercando di incrementare sempre di più  la parte di sicurezza degli end-point".
Pubblicato il: 04/04/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud