Logo ImpresaCity.it

La Business Intelligence di Microsoft al servizio della tradizione

Gestire i dati in modo flessibile, condividere le informazioni tra i vari reparti. Come Castello Monte Vibiano Vecchio, realtà agricola dove di producono vini pregiati e olio extravergine di eccellenza, ha innovato la sua anima tecnologica, servendosi delle soluzioni Microsoft, a partire da SharePoint

Redazione ImpresaCity

Castello Monte Vibiano Vecchio, diretto da Lorenzo Fasola Bologna, è un'antica tenuta sulle colline perugine. 40 ettari di vigne, 12mila ulivi, per una produzione sia di vini pregiati che di olio extravergine di eccellenza venduto in bottigliette, con una forte specializzazione nel settore aereo. Il tutto in un contesto intriso di storia antica; sposato con la modernità della tecnologia. Nel corso del proprio sviluppo Castello Monte Vibiano Vecchio ha avuto la necessità di ripensare la struttura dei propri sistemi informativi, aggiornando i propri componenti hardware e software, questi ultimi già targati Microsoft.
"Tra le persone dei diversi reparti era avvertito un profondo bisogno di maggiore comunicazione", riferisce l'Amministratore Delegato Lorenzo Fasola Bologna. "Le informazioni in nostro possesso erano molte, ma non gestite al meglio". "Era arrivato il momento di supportare la comunicazione in modo efficiente, rendere le email interne disponibili anche nei casi di mancanza di connettività, rendere la reportistica del sistema gestionale a disposizione di tutti i comparti dell'azienda, prosegue il responsabile dei Sistemi Informativi, Alessandro Giannoni.
[tit:La scelta Microsoft] La proprietà decide di affidare la scelta della nuova soluzione al proprio responsabile dei Sistemi Informativi che, in collaborazione con Istante, partner Microsoft Smbusiness-intelligence-al-servizio-della-tradizione-1.jpgall Business Specialist, con sede  Perugia, adotta una soluzione basata su Microsoft Windows SharePoint Services, Microsoft Windows Small Business Server 2003 e Microsoft Sql Server 2005 (per la parte di database engine, integration, analysys e reporting services).
Castello Monte Vibiano Vecchio così si ristruttura profondamente, e cambia anche le sue modalità operative: i siti produttivi vengono connessi con rete wireless agli uffici, i sistemi informativi vengono integrati. Attraverso Microsoft SharePoint Server le informazioni vengono veicolate facilmente e con tempestività e, in breve tempo, realizza due obiettivi:  la risoluzione dei problemi tecnici, e una migliore accessibilità ai dati.
Il processo è iniziato con la sostituzione dei sistemi hardware più datati con nuovi server e un'infrastruttura di networking completamente rinnovata. SharePoint Server è risultata essere la soluzione più adatta in quanto ideale per fornire le informazioni a tutto il personale. Uno dei problemi da risolvere, infatti, per Castello Monte Vibiano Vecchio era quella di possedere un patrimonio importante di informazioni e dati troppo frammentato. Spiega il responsabile dei Sistemi Informativi: "SharePoint Server è perfettamente integrato con a Windows Small Business Server e ha introdotto una serie di benefici di rilievo; a partire dal fatto che non è richiesto nessun canone di mantenimento della soluzione, e che dunque la manutenzione può essere svolta direttamente in casa".
SharePoint Server viene utilizzato per la lavorazione dei dati in ottica di Business Intelligence, utilizzando un motore Olap. L'azienda ha così a disposizione grafici su fatturati, acquisti, vendite, produzione.
[tit:Un po' di "intelligence"] Windows Small Business Server 2003, Windows Server 2003 e Sql Server 2005 hanno reso l'infrastruttura facile da gestire e allo stesso tempo più stabile, sicura e performante.
L'accesso in mobilità dall'esterno alle e-mail e i collegamenti in Vpn, permettono interventi remoti immediati in caso di necessità. E i benefici vanno oltre l'aspetto puramente tecnico: "Il livello di soddisfazione è molto alto ed esteso a tutti i livelli aziendali, a partire dal management e dal reparto commerciale: entrambi hanno gradito la possibilità di utilizzare un'unica dashboard integrata, e di lavorare con uno strumento basato su Web", racconta Alessandro Giannoni. "Reportistica e Business Intelligence hanno portato un forte contributo. Prima le informazioni contenute nel gestionale erano oscure, per i più. Oggi, invece, i dati, oltre che a portata di mano, sono chiari e concreti. Ciò ha comportato anche un risparmio per l'azienda: le informazioni, rese disponibili in maniera razionale, sono facilmente consultabili e analizzabili da tutti, in modo veloce".
Ottimo anche il rapporto con la società Istante di Perugia, che ha formato il responsabile dei Sistemi Informativi di Castello Monte Vibiano Vecchio in ottica di auto-apprendimento.
[tit:Passi futuri] Per il prossimo futuro il responsabile dei Sistemi Informativi prevede di implementare anche i componenti di reporting service di Sql Server 2005, e di aprire la Intranet all'esterno, direttamente ai clienti, consentendo loro di controllare lo stato degli acquisti, senza pesare sull'attività del front office. Inoltre, prosegue Giannoni: "Vedo come molto positivo l'eventuale supporto all'approvvigionamento, fornito integrando le base dati".
Pubblicato il: 29/04/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud