Logo ImpresaCity.it

Symantec, ecco come le aziende gestiscono il volume di informazioni

La Symantec’s 2012 Information Retention and eDiscovery Survey rivela che le aziende presentano un significativo divario tra la teoria e la pratica nella gestione delle informazioni digitali.

Autore: Redazione ImpresaCity

Symantec ha annunciato i risultati della 2012 Information Retention e eDiscovery Survey, una ricerca che ha esaminato il modo in cui le aziende gestiscono il crescente volume di informazioni conservate elettronicamente (Esi - electronically stored information) e si preparano ad un'eventuale richiesta di eDiscovery.   
Lo studio rileva che la percentuale di aziende che non hanno un piano formale di information retention si è dimezzato rispetto al 2011.  
Dalla ricerca si evince inoltre che quasi due terzi (60%) delle aziende afferma di avere un piano formale di information retention, ma solo il 34% dichiara che tali piani sono pienamente operativi. L'indagine ha rilevato che solo il 7% delle aziende non ha alcun piano in atto, con un calo del 50% rispetto al 14% delle aziende riportate nella ricerca del 2011.Ancora più preoccupante è che, sebbene le aziende abbiano ricevuto in media 17 richieste di recupero di informazioni conservate elettronicamente, queste richieste sono fallite nel 31% dei casi (più del 20% dei fallimenti riportati nel 2011).
L’80% degli intervistati ritiene che un vero e proprio piano di information retention consente alle aziende di eliminare le informazioni su base continuativa.
Il 42% dei backup vengono conservati a tempo indeterminato da parte delle aziende. 
Il 38% dei dati sottoposti a backup da parte delle aziende non è necessario o non dovrebbe essere sottoposto a backup e un terzo dei dati di backup (34%) non dovrebbe essere conservato e non è necessario nel caso di un contenzioso legale.
Più della metà delle aziende conserva i dati a tempo indeterminato: il 56% delle aziende ha riferito che il loro archivio di backup viene utilizzato per la retention infinita che è dedicata alla conservazione a fini giudiziari (43% nel 2011). 
Le leggi sulla privacy dei dati e le normative hanno un impatto significativo sulle aziende con il 53% che afferma che le leggi e/o regolamenti impattano sull’archiviazione e sulle iniziative di eDiscovery.
Pubblicato il: 30/01/2013

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza