Logo ImpresaCity.it

Sisma 2012, CNA: le imprese costrette a sobbarcarsi oneri eccessivi

CNA: "Le imprese dei territori colpiti dal sisma non possono anticipare contributi e ritenute a carico dei lavoratori".

Redazione ImpresaCity

“Le imprese dei territori colpiti dal sisma si trovano in una situazione paradossale e insostenibile generata dalla modifica, introdotta dalla Commissione Bilancio del Senato, sulla sospensione dei pagamenti previdenziali, assistenziali e assicurativi”.
Lo afferma un comunicato della CNA che sottolinea la gravità di questo fatto.
“Le imprese, pur avendo provveduto al versamento di tutte le somme dovute, stando alle decisioni assunte dalla Commissione Bilancio, sarebbero costrette a sobbarcarsi l’intero onere economico dovuto all’anticipazione di contributi e ritenute che, in condizioni normali, spettano ai lavoratori”.
“E’ una situazione inverosimile e inaccettabile  - sottolinea la nota della CNA -  e per questo useremo ogni mezzo ed ogni energia per cambiare questo stato di cose”.  
“Al punto in cui siamo -  conclude la nota - è fondamentale, per queste imprese, l’accesso immediato al finanziamento assistito dalla garanzia dello Stato per le somme anticipate al posto dei lavoratori”.
Pubblicato il: 19/12/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud