Logo ImpresaCity.it

Survey iPass. data roaming troppo costoso per i mobile worker

Questo è uno degli elementi emerso dall'ultima edizione del Mobile Workforce Report basato su una survey che ha coinvolto 1200 lavoratori mobile attivi in aziende di tutto il mondo.

Redazione ImpresaCity

ll 43% dei mobile worker dichiara di aver speso cifre elevate, durante lo scorso anno, per le proprie attività di data roaming e almeno una volta all'anno ha avuto un conto particolarmente salato. Questo è quanto emerge dall'ultima edizione del Mobile Workforce Report reso disponibile da iPass, fornitore statunitense di servizi di mobilità per le imprese e i telecom service provider. Il report, basato su una survey realizzata tra giugno e luglio di quest'anno, ha coinvolto 1200 lavoratori mobile attivi in aziende di tutto il mondo.
L'81% degli intervistati ritiene che i costi delle attività di data roaming sono troppo elevati, mentre il 23% sostiene di non svolgere attività di data roaming durante i viaggi. 
"Per i mobile worker di oggi la connettività è fondamentale", ha dichiarato Evan Kaplan, chief executive officer di iPass. "Le tariffe proibitive stanno danneggiando la produttività dei mobile worker e la gente ha paura ad accendere i propri mobile devices. Gli operatori IT enterprise e mobile potrebbero aiutare i mobile worker a mantenersi maggiormente produttivi ed efficienti fornendo un accesso continuo ai dati critici e applicazioni basate su Wi-Fi a costi meno elevati".
L'85% dei lavoratori mobile vorrebbe che la propria azienda fornisse un  piano d'accesso Wi-Fi per le loro attività fuori dall'ufficio, che potrebbe aiutarli a evitare prezzi elevati e pause nelle attività di connettività.
[tit: Il Byod è sempre più diffuso]
Quello del Byod (Bring Your Own Device) è un argomento forte, soprattutto nel Nord America; gli utenti, sempre più spesso, usano i loro device personali per lavoro e aumenta sempre più la consapevolezza sui costi di networking e sicurezza. Ma se da un lato il Byod può garantire sempre più flessibilità ai mobile worker, dall'altro può ridurre la visibilità in costi mobile per i dipartimenti It.
E, a causa dei costi e della complessità della connettività globale, molte aziende si stanno sempre più focalizzando sul fornire accessi ai dati a costi competitivi, rendendo il ‘Bring Your Own Network' (Byon) un elemento sempre più rilevante per gli impiegati enterprise e mobile che vogliono accedere a network globali Wi-Fi più affidabili a completamento del loro attuale accesso network.
Dal report emerge pure che l'80% dei mobile worker indica nella cifra di 1-2 dollari per megabyte il prezzo ragionevole per il mobile data roaming. Il 17% dei mobile worker, inoltre, non ha la consapevolezza dai costi per attività di roaming perché è la loro azienda a pagare il conto.
Le misure di sicurezza corporate non mantengono il passo con il Byod; il 25% delle aziende in cui lavorano i mobile worker coinvolti nella survey  non ha ancora preso in considerazione la richiesta degli impiegati di dotare i device di feature di sicurezza, mentre il  19% delle imprese non richiede precauzioni di sicurezza ai mobile worker per accedere ai dati di lavoro dai propri smartphone o tablet.
Infine, usare smartphone e tablet per aver sempre a portata di mano il proprio lavoro non sempre è vantaggioso; chi possiede questi dispositivi, secondo la survey, rischia di lavorare circa 20 ore in più a settimana, ma questo tempo in più dedicato al lavoro non è retribuito.
Pubblicato il: 28/08/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud